FulcoChiabotto
Spettacolo
DOPO LA CHIABOTTO

Fabio Fulco non si dà pace: «Credevo fosse per sempre»

L’attore non ha dimenticato l’ex Miss Italia, sua compagna per 12 anni

Dalla clamorosa rottura dell’estate scorsa si sono sentiti soltanto due volte: ad inizio agosto quando è stato il compleanno di lui, il 15 settembre quando gli anni li ha compiuti lei. Ora però sulla lunga relazione tra Cristina Chiabotto e Fabio Fulco, che solo un anno fa di questi tempi sembravano anche pronti per il grande passo, è calato il gelo.

La pietra tombale l’ha messa proprio l’attore napoletano con una lunga chiacchierata al settimanale “Oggi”, in edicola da questa mattina, confessa: «Sono scappato in Cina… me ne sono andato dall’altra parte del mondo, completamente solo, dove il telefono manco prendeva, solo con l’intento di metabolizzare».

In realtà non è servito a molto se non per mettersi alle spalle il passato: «Era importante per me capire per cosa soffrivo. L’oggetto della mia sofferenza è esistito soprattutto nella mia immaginazione, era la proiezione di qualcuno che oggi so che non esiste… Quella donna che avevo idealizzato, non è mai esistita!».

E aggiunge: «Non facevo parte del progetto di Cristina, però con me c’è stata 12 anni. Bastava non starci con me, no?… Io ricordo tante cose bellissime, ma non hanno più il suo volto. Mi guardo indietro e vedo un uomo che ha sempre creduto nella coppia: ci credo talmente tanto che in due sia meglio, che ho pensato che con lei fosse per sempre. Ma ero il solo a crederlo».

Non è un mistero che Fulco a 47 anni volesse mettere su famiglia e diventare anche padre, mentre l’ex Miss Italia aveva altri progetti per la sua vita privata, almeno nell’immediato, e questo alla lunga ha portato a logorare il rapporto.

E Cristina? Un mese fa, intervistata anche lei da “Oggi”, aveva ammesso quanto fosse stata dura per lei affrontare il distacco: «Sono triste, senza Fabio – aveva spiegato – è come se mi avessero tolto un braccio. Ma sarei ipocrita se ora le urlassi il mio dolore. Sto facendo un viaggio pazzesco, alla scoperta di me. Un viaggio che mi piace».

E comunque aveva chiesto di lasciare in pace l’ex fidanzato perché non aveva colpe: «Non toccatemelo, è un grande. Lui ha aspettato fino a quando ha potuto. Poi, quando ha capito che non mi sarei mai decisa a fare il grande passo, mi ha posto davanti a un bivio. Ci siamo visti a Torino, a inizio agosto. Dopo litri di lacrime, gli ho detto: «Se capirò che sei tu, ti correrò incontro».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo