Sergio Chiamparino
News
La polemica

Ex Moi, Chiamparino all’attacco: “Sgombero? La Regione non ci sta”

Il governatore contro l’anticipo dei tempi previsto nel patto Salvini-Appendino

Sergio Chiamparino contro il patto Salvini-Appendino e l’anticipo entro fine anno della liberazione del Moi, l’ex Villaggio Olimpico di Torino. “Se quello del Moi diventa uno sgombero, allora è un problema di ordine pubblico e noi non c’entriamo perché non abbiamo le competenze”, tuona il governatore.

Chiamparino, di fatto, lamenta di essere stato escluso dalle decisioni: “Se resta un progetto condiviso, allora vedremo come accorciare i tempi. Ma per quello che abbiamo letto, non siamo stati coinvolti. Aspetto di capire se è cambiato il progetto”.

Sulle stesse posizioni del governatore anche l’assessora all’immigrazione della Regione Piemonte, Monica Cerutti: “Ci sembra di capire che la contrazione dei tempi di liberazione delle palazzine determinerà una trasformazione del progetto. Questo diventerà uno sgombero per questioni di ordine pubblico e la Regione non ha competenze su questo fronte. Apprendiamo che il progetto è cambiato e vorremmo che la sindaca ce lo spiegasse al tavolo interistituzionale prima del rinnovo del protocollo”.

Sotto accusa anche il decreto sicurezza: “Sta avendo pesanti ripercussioni sul progetto Moi, tanto che sta mettendo a rischio i percorsi di inclusione ipotizzati in precedenza per molti degli abitanti di quel complesso. Non solo, siamo convinti che il nuovo decreto legge sicurezza porterà a un aumento dell’emarginazione e dei casi come l’Ex-Moi e anche per questo stiamo presentando ricorso alla Corte Costituzionale”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo