Embraco
Cronaca
L’ultimatum scade il 23 ottobre

Ex Embraco, la lotta continua: due ore di sciopero

La protesta decisa al termine di un’assemblea: nel mirino i ritardi della nuova proprietà
La battaglia per il lavoro continua. I lavoratori della Ventures, ex Embraco, hanno deciso al termine di un’assemblea di proclamare immediatamente due ore di sciopero, dalle 14 alle 16. Bloccata la rotonda che dall’abitato porta alla fabbrica.
La protesta è rivolta nei confronti della proprietà, che ancora non ha dato concreti segnali relativi all’avvio di una nuova linea produttiva. Di prospettive, problemi e ritardi si è parlato nel corso dell’assemblea che ha riunito i rappresentanti sindacali e i 409 lavoratori dello stabilimento di Riva di Chieri.

Gli stessi sindacati e il governo, dopo l’incontro al Mise della scorsa settimana, hanno dato tempo fino al 23 ottobre alla proprietà del gruppo italo-cino-israeliano per avviare la reindustrializzazione del sito.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo