Una recente manifestazione dei lavoratori ex Embraco
Economia
EMERGENZA

Ex Embraco, in arrivo le prime lettere di licenziamento per 400 lavoratori

Il recesso del rapporto di lavoro scatterà a far data dal 22 luglio 2021 quando si esaurirà la cassa integrazione straordinaria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Falliti tutti i tentativi di mediazione, stanno praticamente per essere recapitate le prime lettere di licenziamento indirizzate ai lavoratori della ex Embraco di Riva di Chieri nel Torinese. La notizia, diffusa da fonti sindacali, riguarda 400 dipendenti. La lettera reca il timbro del 30 aprile ed è stata firmata dal curatore fallimentare.

LICENZIAMENTO DAL 22 LUGLIO
Il recesso del rapporto di lavoro – ai sensi  della procedura di licenziamento collettivo – scatterà dal prossimo 22 luglio quando si esaurirà la cassa integrazione straordinaria. Alla luce di questo fatto, diventa “sempre più urgente la costituzione della newco Italcomp, unico strumento a disposizione per garantire il futuro e l’occupazione”, commenta Vito Benevento, segretario organizzativo della Uilm Torino.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo