ex dazio gn 2
Cronaca
PIAZZA BENGASI

Ex Dazio, ora si parte con le bonifiche: «Trasformiamolo in centro d’incontro»

Via ai cantieri promessi dalla Città. Verrà rimessa a nuovo anche la facciata dell’edificio

Sono finalmente partiti nelle scorse ore i lavori di riqualificazione esterna dell’ex Dazio, soprannominato “casetta gialla”, di piazza Bengasi. I lavori voluti dal Comune di Torino interesseranno la copertura dell’edificio, dove è prevista una massiccia bonifica dall’amianto, oltre a un restyling della facciata esterna. Il cantiere in corso scaccia così anche l’incubo legato alle occupazioni di tossici e disperati (già denunciate dal nostro giornale) ma apre un serio interrogativo sul futuro dell’edificio, ufficialmente vincolato dalla Soprintendenza.

Le ipotesi
Al momento i residenti del quartiere hanno avanzato alla Circoscrizione 8 due ipotesi per il recupero dell’immobile storico: la prima prevede la realizzazione di un centro d’incontro mentre la seconda l’avvento di una biblioteca. Si tratta di due grosse assenze nel quartiere che da Nizza Millefonti porta a Moncalieri. Attorno a piazza Bengasi, infatti, non c’è tratta di un luogo di socializzazione per anziani mentre per quanto riguarda la biblioteca oggi è necessario recarsi fino in corso Corsica per trovarne una aperta. Ma decisamente fuori mano.

Il dialogo
Al momento è in corso un dialogo tra la Città, proprietaria del bene, e la Circoscrizione 8 per la destinazione futura dell’edificio. Dato per scontato che non sarà abbattuto per lasciare il posto al mercato oggi collocato in via Onorato Vigliani, come invece previsto in un progetto iniziale. «In questa prima fase – spiega il presidente della Circoscrizione 8, Massimiliano Miano -, non sono previsti interventi di ristrutturazione interna. Sarà possibile capire come intervenire solo una volta deciso il futuro di quella struttura». Il passo successivo sarà poi capire dove trovare i fondi per i nuovi lavori.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo