Torino il palazzo di giustizia (foto: depositphotos)
Cronaca
LA SENTENZA

Evase domiciliari: il Tribunale condanna Nicoletta Dosio, storica attivista No Tav

Partecipò a manifestazioni ed iniziative nonostante la misura restrittiva: la 75enne dovrà scontare un anno e un mese di carcere

Un anno e un mese di carcere per Nicoletta Dosio, storica attivista del movimento No Tav, per il reato di evasione dagli arresti domiciliari. E’ la decisione presa nella giornata di oggi dal Tribunale di Torino.

L’ACCUSA
La “pasionaria” del movimento era accusata di diverse partecipazioni a manifestazioni e iniziative pubbliche tra il novembre ed il dicembre 2016, periodo nel quale era sottoposta alla misura restrittiva. I casi, inizialmente 130 secondo la Procura, sono stati ridotti a due.

LA DIFESA
“Nicoletta ha sempre reso noti i propri spostamenti, senza sottrarsi mai alla giustizia. – hanno precisato i legali della Dosio -. La sua è stata una forma di protesta nel rispetto delle misure cautelari, poi revocate. Leggeremo le motivazioni e faremo appello”. La 75enne, subito dopo la sentenza, ha “rivendicato tutto”, aggiungendo: “Lo rifarei? Io sono sempre io”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo