FiatTorinoEurocup
Sport
Non bastano le buone prove di Patterson, Iannuzzi e Vujacic per conquistare il successo

Eurocup, Top 16: Fiat Torino sconfitta a San Pietroburgo

Avanti di 12 punti a metà gara, la squadra di Banchi si arrende 95-84 in casa dello Zenit

Alla Fiat Torino non bastano due tempi giocati ad altissimi livelli, i primi, per riuscire nell’impresa di espugnare il parquet dello Zenit nella seconda giornata della Top 16 di Eurocup. La squadra di Banchi si arrende 95-84, mentre quella di Karasev si mantiene a punteggio pieno nella classifica del gruppo F.

OTTIMO AVVIO

Splendida la partenza di Torino che, seppur priva di Mbakwe, chiude il primo periodo a +3 (24-27) per poi arrivare all’intervallo lungo addirittura a +12 (46-58), grazie soprattutto alla straordinaria verve di Patterson, Iannuzzi e Vujacic.

FINALE DA INCUBO

Al rientro in campo, però, San Pietroburgo trova linfa dai canestri di Kuric e Karasev e in pochi minuti è già in vantaggio (73-68). L’ultimo quarto è deciso dai canestri di Voronov e da alcuni errori di troppo dei torinesi. Prossimo impegno mercoledì prossimo al PalaRuffini contro il Lietuvos Rytas, una sfida dal sapore di spareggio.

ZENIT SAN PIETROBURGO-FIAT TORINO 95-84 TABELLINO

Zenit San Pietroburgo: Reynolds 5, S. Karasev 22, Simonovic, Harper 16, Gordon 4, Lazarev 2, Vikhrov, Voronov 16, Whittington, Kuric 28, Valiev 2, Barinov ne. All. V. Karasev

Fiat Torino: Garrett 10, Vujacic 11, Patterson 19, Okeke 7, Iannuzzi 16, Poeta 4, Washington 7, Jones 8, Mazzola 2, Parente ne, Stephens ne. All. Banchi

Arbitri: Shemmesh (Israele), Halliko (Estonia), Sukys (Lituania)
Note: parziali 24-27, 46-58, 73-68.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo