vujacic
Sport
Vujacic e Washington i migliori tra i gialloblu: ma la qualificazione resta in bilico

Eurocup, la Fiat Torino torna al successo: 92-86 sul Levallois

Vittoria col brivido per la squadra di Banchi, che nel finale subisce il ritorno dei francesi

Dopo quattro sconfitte di fila, la Fiat Torino torna alla vittoria in Eurocup. Il quintetto di Banchi supera 92-86 i francesi del Levallois, raggiungendo il Cedevita Zagabria al terzo posto nel girone A e mantenendo due lunghezze di vantaggio sul Morabanc Andorra. Qualificazione ancora in bilico, ma per i gialloblu era fondamentale ritrovare la vittoria al PalaRuffini in attesa degli ultimi, delicati confronti con Darussafaka e Kazan.

LA PARTENZA SPRINT

Trascinata da Vujacic, la Fiat prende il largo nel primo quarto, che si chiude addirittura sul rassicurante vantaggio di +17 (31-14). I francesi provano a rifarsi sotto nel secondo periodo, ma all’intervallo lungo Torino è ancora saldamente avanti (51-38). Al cambio di campo la squadra di Banchi non è più brillante come in avvio. Tiene in qualche modo nel terzo parziale, che si chiude sul 72-61, ma nel quarto va letteralmente in tilt.

IL FINALE THRILLING

L’ultimo tempo diventa un calvario, col Levallois che si avvicina pericolosamente e la Fiat che fa una fatica tremenda a segnare. A 3′ dal termine i francesi sono a -2 (78-76). Washington, con una serie di canestri chirurgici, fa respirare Torino che però deve sudarsi la vittoria fino all’ultimo. Sono i due liberi di Patterson e quelli successivi di Garrett a fissare il risultato sul definitivo 92-86.

FIAT TORINO-LEVALLOIS 92-86 TABELLINO

Fiat Torino: Garrett 13, Vujacic 17, Patterson 11, Okeke 10, Iannuzzi 12, Poeta 5, Washington 14, Jones 2, Mazzola 2, Mbakwe 6, Parente ne, Stephens ne. All. Banchi

Levallois: Odom 9, Francisco 11, Leslie 15, Campbell 8, Diaw 23, Lesca, Roos 3, Prepelic 11, Ware 1, Eliezer 5, Fevrier ne, Loubaki ne. All. Fauthoux

Arbitri: Cortes (Spagna), Obrknezevic (Croazia), Rodsand (Norvegia)
Note: parziali 31-14, 51-38, 72-61.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo