eternit
Cronaca
Soddisfatta la difesa. Rabbia delle associazioni. “Ennesimo regalo al magnate svizzero”

Eternit, niente omicidio volontario per Schmidheiny. I familiari delle vittime: “Amareggiati, ma non ci fermiamo”

La Cassazione ha dichiarato inammissibile lo spacchettamento del processo

Il processo Eternit resta “spacchettato”. E’ questa la decisione della Cassazione, che ha giudicato i inammissibili i ricordi del pg e del pm di Torino contro lo smistamento del processo per la morte di 258 persone a causa dell’amianto.

I giudizi rimarranno incardinati a Torino, Vercelli, Napoli e Reggio Emilia. La Cassazione ha anche confermato il declassamento dell’accusa da omicidio doloso a colposo.

DIFESA SODDISFATTA. Ottimismo nelle parole di Astolfo D’Amato, legale del magnate svizzero Stephan Schmidheiny. Intervistato dall’Ansa ha così dichiarato. “Siamo contenti. Avevamo eccepito l’inammissibilità dei ricordi e la corte ha deciso in questa direzione. C’erano dei vizi formali”.

LA RABBIA DEI PARENTI. Dopo la decisione della Cassazione è tanta l’amarezza tra i parenti delle vittime. Giuliana Busto, presidente Afeva, Associazione familiari vittime amianto, ha commentato così la decisione della Cassazione sul mancato “spacchettamento” del processo Eternit. “Sono parole che non ci piacciono, fanno male e lasciano l’amaro in bocca. Non solo a noi, ma anche a quelli che hanno patito. E’ una formula brutta anche nei confronti di chi ci ha creduto e sperato. Ma non ci fermeremo, avremo giustizia”.

Le fa eco Massimiliano Gabrielli, legale dell’Anmil, Associazione Nazionale lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro. “Quando una organizzazione imprenditoriale continua consapevolmente a far soldi sulla pelle della gente bisogna parlare di omicidi volontari, senza se e senza ma. Ci aspettavamo quindi che la Cassazione applicasse semplicemente la legge, senza scivolare sulle difese tecniche e fare l’ennesimo regalo al miliardario Schmidheiny”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
banners