tamponi generica giornale
Cronaca
IL FATTO

Eseguiva tamponi e prelievi senza abilitazione: Procura indaga falso medico

L’operazione dei carabinieri del NAS: l’uomo era il titolare di un laboratorio che operava anche per diversi enti pubblici

Si presentava come “medico” ed era il titolare di un laboratorio che collaborava anche con diversi enti pubblici. Effettuava dunque tamponi rapidi e molecolari per il Covid ma anche prelievi venosi: il tutto, però, senza alcuna abilitazione.

Protagonista un uomo di una società operante nel centro di Vercelli. I carabinieri del NAS, nei suoi confronti, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare che prevede uno stop per future attività professionali o imprenditoriali. L’indagine sarà ora condotta dalla Procura di Torino per esercizio abusivo della professione e attivazione di un centro medico non autorizzato. Quest’ultimo aveva infatti avviato una vera e propria attività di screening che si era estesa dal Piemonte fino alla Lombardia.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo