soccorso-alpino
Cronaca
L’82enne sarebbe deceduto a causa di un malore

Esce per una gita in Val Grande e svanisce nel nulla. Trovato morto l’anziano escursionista torinese

E’ stato il figlio a dare l’allarme non vedendolo più tornare a casa. Il corpo dell’uomo è stato ritrovato questo pomeriggio, vicino al bivacco Vallone

E’ stato trovato morto Giorgio Pesando, l’anziano escursionista 82enne originario di Torino, sparito ieri durante un’escursione in Val Grande. L’uomo, esperto scalatore nonché profondo conoscitore della zona, era uscito per una gita al Bivacco Soardi ma poi non era più tornato a valle. Il suo camper è stato ritrovato questa mattina nel piazzale di Forno Alpi Graie, nel territorio comunale di Groscavallo. Poi, intorno alle 14, il ritrovamento del cadavere.

NEL POMERIGGIO IL RITROVAMENTO DEL CADAVERE
E’ stato il figlio, preoccupato di non veder più rientrare il padre a casa, a dare l’allarme allertando il soccorso alpino e i carabinieri di Chialamberto. Sul posto, per le operazioni di ricerca, scattate dal luogo in cui questa mattina è stato ritrovato il camper, sono giunti anche i vigili del fuoco e gli specialisti del 118. Per ore la montagna è stata passata ininterrottamente al setaccio mentre un elicottero perlustrava la zona dall’alto. Poi, nel primo pomeriggio, il ritrovamento del corpo ormai senza vita dell’anziano escursionista.

FORSE STRONCATO DA UN MALORE IMPROVVISO
Il cadavere di Pesando è stato ritrovato a 1.900 metri di quota sulle Alpi Graie, vicino al bivacco Vallone. Ancora sconosciute le cause della morte ma tutto lascia presagire che l’82enne torinese sia deceduto a causa di un malore improvviso. La salma, una volta recuperata, è stata portata alla camera mortuaria dell’ospedale di Lanzo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo