Polizia (foto depositphotos)
Cronaca
Spinte, graffi e pugni all’addetto alla sicurezza

Esce dal supermercato senza pagare e aggredisce il vigilante: arrestata

Quarantaseienne fermata per rapina: aveva riempito tre buste in un punto vendita di via San Paolo

Graffi, spinte e pugni nel tentativo di guadagnare la via di fuga. Questo quanto successo presso il supermercato Pam di via San Paolo, a Torino, protagonista una cittadina marocchina di 46 anni.

Alle 16.30 circa di venerdì pomeriggio la donna è entrata nel punto vendita aggirandosi tra gli scaffali, munita di numerose borse. Individuati alcuni prodotti di suo interesse, li ha riposti nelle buste al seguito. Insospettito dal comportamento della “cliente”, un dipendente della vigilanza interna ha iniziato a monitorarne i movimenti.

Terminato il giro tra i vari reparti, la donna si è diretta verso l’uscita di emergenza, senza passare per le casse. A questo punto il vigilante le si è avvicinato, chiedendo di poter verificare la merce all’interno delle buste. Alla richiesta, la donna ha reagito inaspettatamente, spintonandolo nel tentativo di guadagnarsi la fuga.

Una volta uscita, è stata nuovamente raggiunta dal sorvegliante e ne è nata una colluttazione in cui la donna si è resa protagonista di spinte, graffi e pugni indirizzati al volto dell’uomo.

Nel frattempo i dipendenti del supermercato hanno allertato gli agenti della polizia di stato che, giunti sul posto, hanno bloccato la 46enne e recuperato tre buste, precedentemente abbandonate, contenenti prodotti alimentari e cosmetici per un totale di oltre cento euro. La donna è stata arrestata per rapina.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo