Una veduta dell'area metropolitana di Torino invasa dallo smog
News
Il caso dopo la denuncia di un cittadino

Emergenza smog, inchiesta shock della procura: “A Torino si muore d’inquinamento”. E il Comune corre ai ripari: “Stop alle auto Euro 4”

Aperto un fascicolo contro ignoti. Ai carabinieri del Noe il compito di svolgere ulteriori accertamenti. Intanto da mercoledì scatta il divieto di circolazione in città per le auto private

Indici di mortalità che appaiono più elevati di quelli attesi: sono questi, secondo indiscrezioni, i primi esiti di un accertamento epidemiologico commissionato dalla procura di Torino a un esperto di Firenze sugli effetti dell’inquinamento ambientale in città.

SI MUOVONO I CARABINIERI DEL NOE
I dati sono in linea con una serie di studi – di affidabilità variabile – già effettuati nel corso degli anni, e dovranno essere approfonditi. Gli inquirenti hanno affidato al nucleo Noe dei carabinieri il compito di svolgere accertamenti.

LA PROCURA HA APERTO UN FASCICOLO
La procura ha aperto un fascicolo, per ora a carico di ignoti, dopo la denuncia – molto documentata – di un cittadino. Il titolo di reato è l’inquinamento ambientale.

DIVIETO DI CIRCOLAZIONE A DIESEL EURO 4
Nel frattempo, inchiesta giudiziaria a parte, proprio a causa dell’inquinamento ambientale, anche a Torino, dopo Milano, da mercoledì scatterà il divieto di circolazione per le auto private fino a diesel euro 4 compresi, dalle 8.30 alle 19 tutti i giorni, mentre per i veicoli commerciali il blocco previsto va dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19 dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19 il sabato e nei festivi. Prevista, comunque, la possibilità di circolare per i mezzi che trasportano almeno tre persone.

STOP IN VIGORE DA MERCOLEDI’
Il provvedimento sarà firmato domani dalla sindaca Appendino ed è stato adottato dalla giunta comunale in seguito al peggioramento della qualità dell’aria. L’esecutivo di Palazzo Civico, inoltre, varerà una delibera quadro con le misure per combattere l’inquinamento atmosferico nei prossimi mesi.

CONCENTRAZIONI DI PM10 ALTISSIME
E’ da sei giorni consecutivi, con oggi, che le centraline di Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale) rilevano a Torino e nei principali comuni della cintura, concentrazioni di Pm10 superiore ai 50 microgrammi al metro cubo. In attesa di un possibile cambiamento del tempo, previsto per giovedì, la qualità dell’aria continuerà a peggiorare e il valore delle polveri sottili a metà settimana dovrebbe raggiungere i 90-95 microgrammi.

LIVELLI RECORD A VERCELLI
Nei giorni scorsi, il limite dei 50 mcg/mc è stato superato per cinque giorni consecutivi anche a Casale Monferrato (Alessandria), ma il valore più alto è stato misurato a Vercelli, con 11 mcg/mc.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo