EmbracoW
Cronaca
IL CASO Salta la trattativa per evitare i 497 licenziamenti

Embraco ci sfotte. Il ministro: «Gentaglia»

L’azienda propone il part time fino a ottobre. La Finanza indaga sui fondi pubblici ricevuti

Embraco fa saltare il tavolo e il ministro esplode letteralmente: «Basta con questa gentaglia» dice in pratica Calenda. Ma poi si aggrappa ancora a una possibilità, quella di contrattare, di puntare sulla questione economica: se l’azienda delocalizza per motivi di incentivi economici, perché non offrire al gruppo le stesse condizioni?

Ma per farlo dovrebbe derogare al principio sugli aiuti di Stato. Bisogna scavare nei trattati internazionali, quindi. Magari a partire da oggi, quando il titolare del dicastero dello Sviluppo Economico arriverà a Bruxelles per incontrare il commissario della concorrenza Margrethe Vestager.

La “guerra” è dichiarata, però il tempo per un’offensiva stringe: il 25 marzo scadranno i termini della procedura di mobilità e partiranno i licenziamenti. E in mezzo ci sono anche le elezioni.

CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo