salone libro gn
Cultura
IL FATTO

Effetto Eurovision sul Salone: stasera il via all’Auditorium

Più turisti e boom di agenti ed editori dall’estero. Domani il taglio del nastro

L’onda lunga dell’Eurovision anche sul Salone del libro. Qualcosa più di una speranza, se consideriamo che, stando a quanto dice Confesercenti, gli hotel registrano percentuali da tutto esaurito fino a lunedì prossimo. Quindi, è lecito pensare che molti dei turisti arrivati per almeno l’ultimo atto di Eurovision si siano voluti regalare una permanenza più lunga e godersi il Salone. E poi ci sono gli ospiti, le case editrici e i professionisti del settore.

«Speriamo che qualcosa ci rimanga attaccato – scherzava ieri mattina, alla presentazione del Salone Off, Silvio Viale, presidente dell’associazione Torino Città del Libro -. È difficile da quantificare. Però…». Però, la speranza c’è.

Intanto, e questa volta a dirlo è il direttore di Librolandia, Nicola Lagioia, abbiamo un piccolo “boom” internazionale grazie al ritorno dell’Ibf, ossia la sezione per la contrattazione dei diritti internazionali: «Quando si è iniziato – ha detto Lagioia – i “tavoli” per gli incontri a disposizione degli operatori stranieri (editori, produttori cinematrografici, agenti, ndr) era gratuiti, che sembrava un modo di dire “abbiamo bisogno di voi”. Poi, abbiamo iniziato a metterli a pagamento e ora abbiamo avuto il massimo delle prenotazioni, già centoquaranta “tavoli” prenotati. Questo dà la dimensione internazionale del Salone, che è ormai una delle maggiori due o tre fiere a livello europeo».

Il Salone, con 893 editori di cui 542 con un proprio stand, aprirà i battenti domani, con appuntamento alle 10 per il taglio del nastro con i ministri della Cultura Dario Franceschi e dell’Istruzione Patrizio Bianchi. Stasera, però, ci sarà un “prologo” alle 20, in diretta dall’Auditorium Rai Arturo Toscanini, con “Selvatico sacro. Improvvisazioni a tre voci”, con la poetessa Mariangela Gualtieri, i jazzisti Paolo Fresu e Uri Caine, un evento cui parteciperanno anche Lagioia e il grande scrittore indiano Amitav Ghosh, il quale domattina terrà anche la lectio magistralis di apertura “I non-umani possono parlare?”.

Atteso nel primo giorno del Salone Jovanotti e le sue “Poesie da spiaggia” con l’editore Nicola Crocetti: si annuncia un evento sold-out. La partenza vede anche i festeggiamenti per i 60 anni di Marsilio con la presentazione del catalogo storico Marsilio 60.

In cinque giorni, fino al 23 maggio, oltre 1900 gli eventi tra Salone Off (430) e Lingotto (1500) con una superficie di 110mila metri quadri, la più ampia di sempre, con tra le novità la Casa della Pace, uno spazio dedicato al dialogo e all’informazione sulle iniziative di solidarietà sull’emergenza in Ucraina, con lo scrittore russo dissidente Mikhail Shishkin tra i cinque finalisti del Premio Strega Europeo. Debutta anche il Bosco degli Scrittori realizzato da Aboca Edizioni, un anfiteatro composto da oltre mille alberi, punto di riferimento per molte iniziative dedicate al racconto della natura e della sostenibilità.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo