avatar 2
Spettacolo
TEMPO DI KOLOSSAL

E‘ ora dei film di Natale: si parte con “Avatar 2”, Torino sogna Cameron

Meno tre: mercoledì 14 dicembre i cinema di tutta Italia si coloreranno di blu. Ritorna il mondo di “Avatar” con il suo secondo attesissimo capitolo, “Le vie dell’acqua”.

Il primo film era stato campione d’incassi ed è ancora il più visto di sempre, con quasi 3 miliardi di dollari raccolti in tutto il mondo tra la prima uscita del 2009 e le successive riedizioni. Perché questo capitolo vada in pari, ha confidato Cameron, dovrà incassare almeno 2 miliardi: una cifra impossibile per tutti ma non per lui, autore anche del secondo maggiore incasso di sempre, “Titanic”, fermo a 2,2.

La paura di non farcela sembra svanita dopo le prime notizie: le copie in sala si moltiplicano ovunque, le prenotazioni sono tantissime anche in Italia (e in India, notizia di queste ore, sarebbero oltre 2 milioni i biglietti già venduti prima ancora dell’uscita!).

A Torino si guarda con attesa a questa uscita: lo propongono Ideal, Lux, Massaua, Reposi, The Space e Uci, ma anche il cinema Massimo. Scelta forse sorprendente, anche se non è più un mistero che il Museo del Cinema dedicherà a James Cameron nel 2023 una grande mostra che seguirà quella oggi incentrata su Dario Argento.

Dalla Mole per ora non si sbilanciano, attendono le ultime conferme per fare il grande annuncio: ci risulta che sarà una collaborazione con la Cinémathèque française di Parigi (che dovrebbe ospitarla però dopo Torino) e che si sta lavorando per portare il regista statunitense in città. Per il tour promozionale di “Avatar 2” passerà dalla Francia ma non dall’Italia, così pare: e per la mostra? Un successo enorme del film potrebbe agevolare le ultime trattative.

Se gli esercenti cinematografici attendono questo film come il salvatore delle loro casse, dicembre avrà altri titoli importanti su cui puntare per riportare il pubblico in sala. Le proposte d’autore non possono che partire da Steven Spielberg e dal suo autobiografico “The Fabelmans” (ma gli incassi del 2021 di “West side story” e di questo lavoro negli Usa non fanno sognare), di “cassetta” dovrebbero invece funzionare Aldo, Giovanni e Giacomo ne “Il grande giorno”, atteso da giovedì 22 dicembre, e qualche chance potrebbe averla anche “Le otto montagne”, tratto dal libro di successo di Paolo Cognetti, interpretato dalla coppia d’oro del cinema italiano Luca Marinelli e Alessandro Borghi.

E i “cinepanettoni”, film spesso criticati ma capaci negli anni anche di grandissimi risultati al box office? Nel 2022 sono tutti relegati nelle piattaforme in streaming: Netflix punta dal 19 su “Natale a tutti i costi”, con Christian De Sica e un cast corale intorno all’albero, Prime Video ha già invece pubblicato “Improvvisamente Natale” con Diego Abatantuono.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo