anagrafe falchera gn
Il Borghese
EDITORIALE DEL GIORNO

E ai cittadini chi ci pensa?

È triste scoprire che si può far correre la nostra vita a due velocità. Quella “raccontata”, promessa, sbandierata con po’ di prosopopea dalla politica e dalla finanza, con il Pil che scala le classifiche e il debito pubblico che si riduce (ma poco!) e quella reale che incide sulla vita di tutti i giorni. Quella che ci riguarda da vicino e che a tratti fa temere pericolosi cortocircuiti. Come la vicenda dei volontari delle nostre ambulanze che rischiano di fermare i soccorsi urgenti perché sono alla soglia della bancarotta dopo gli aumenti delle bollette di gas e luce, ma anche delle vergognose speculazioni sull’ossigeno. O quella delle anagrafi decentrate. Sì, sempre quelle che diventano un cavallo di battaglia in campagna elettorale e poi finiscono nel dimenticatoio. O peggio, come sta capitando, non riapriranno neppure quest’anno a riprova, va detto con infinita tristezza, che le nostre periferie sono lontane dai pensieri degli amministratori pubblici, anche sui servizi essenziali per i cittadini. Un po’ come per le liste d’attesa negli ambulatori e negli ospedali dove si poteva investire ma non è stato fatto anche se c’erano i quattrini messi a disposizione dal governo, e ora ci si ritrova a rincorrere visite e interventi che erano urgenti già un anno fa, alla faccia di chi – come il personale delle Asl – ha fatto il miracolo della sopravvivenza in tempi di Covid. Potrei proseguire in questo lungo elenco di mancanze. O se preferite di menefreghismo della politica. Parlare dei trasporti, affollati e ora pure tagliati (specie in periferia!) delle scuole che cadono a pezzi, delle strade piene di buche, dei giardini abbandonati (ma mai in centro). Ma sono tutte questioni che conoscete. Mi soffermo sulle due velocità di questa politica che si imbelletta senza pudore. E che invece dovrebbe fare una doccia di umiltà e ammettere ritardi ed errori.

beppe.fossati@cronacaqui.it

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo