eurovision affitto
Cronaca
IL FENOMENO

E adesso i torinesi affittano le loro case: «In 3 giorni guadagno una tredicesima»

Boom di appartamenti offerti dai privati nei giorni dello show. A fare affari soprattutto le donne

C’è chi affitta la casa della nonna morta due mesi fa, lo studente del Poli che offre la stanza della compagna di corso che in quei giorni «andrà giù al paese». Una intera famiglia che metterà a disposizione il proprio appartamento trasferendosi temporaneamente in montagna, come ai tempi del lockdownE poi ancora: Mario, il pendolare che ha chiesto (apposta) ferie e tornerà a Monza dalla famiglia. «Se mi va bene, in tre giorni, guadagno lo stipendio di un mese». Tutti “host” improvvisati. Torinesi di nascita o d’adozione che hanno visto nell’Eurovision un’occasione per mettere sul conto una tredicesima inaspettata. Rinunciando per qualche giorno al proprio tetto, affittandolo a chi arriverà sotto la Mole per partecipare o assistere allo show. La domanda è altissima, i prezzi pure. E basta fare un giro sul web per trovare decine di annunci, con offerte di tutti i tipi e per tutte le tasche. Francesco, 40 anni, insegnante, offre su bakeka.it una stanza di casa sua “nelle immediate vicinanze di piazza d’Armi e solo per il periodo di Eurovision”. «Ci sono due letti, chiedo 65 euro a testa. Non offro grandi servizi, ma questo non è il mio lavoro. Ho voluto provare. Se qualcuno la prende, bene, se no pazienza». Probabilmente qualcuno lo troverà, visti i prezzi richiesti dai “concorrenti”. Per la stessa zona, Santa Rita, c’è chi chiede 400 euro a notte per un bilocale da tre posti. Molto meno, 150 euro, serve invece per un intero appartamento di 70 metri quadri in zona Mirafiori offerto, si precisa in questo come in quasi tutti gli altri annunci, “solo per il periodo di Eurovision”.

È bastato l’annuncio che Torino avrebbe ospitato il grande show, del resto, a dare una spinta enorme al fenomeno dell’affitto breve da parte di privati. Parola di Airbnb, il portale più usato (ma stanno prendendo piede Housetrip, Homeaway, Homelidays, Vrbo), secondo cui, l’8 ottobre, il giorno dell’assegnazione delle finali alla nostra città, si è registrato il più alto numero di prenotazioni di sempre. «In un giorno, ospiti da ben 39 paesi hanno prenotato un viaggio in città». E «negli ultimi 3 mesi del 2021, circa il 70% delle ricerche per viaggi a Torino con check in compreso fra il 10 e il 14 maggio 2022 proveniva da uno dei paesi partecipanti al Contest, con spagnoli, tedeschi e francesi sul podio dei più appassionati». L’effetto annuncio, però, non riguarda solamente le date della manifestazione (cresciute in ottobre di circa 200 volte rispetto a settembre), ma l’intero 2022: dal 1 ottobre al 31 dicembre 2021, infatti, le ricerche di alloggi su Airbnb a Torino con check in nel 2022 sono aumentate oltre il 45%, se confrontate con lo stesso periodo nel 2019. A condividere spazi con ospiti sconosciuti, secondo le statistiche, sono soprattutto le donne. Come Elena C. , 28 anni, commessa: «Ho deciso di iniziare la mia avventura su Airbnb nel 2019, investendo per acquistare una casa da mettere in affitto. Lavoro come commessa part-time e i miei orari mi permettono di gestire comodamente e con flessibilità arrivi e partenze degli ospiti. Inoltre, l’affitto mi dà la possibilità di contare su un’entrata extra». Paola, 66 anni, è host Airbnb dal 2016, quando ha deciso di provare ad affittare la sua casa torinese. «Vivo tra Torino e Alessandria e quando sono in città, sfrutto io stessa questo alloggio, che per me è a tutti gli effetti la mia prima casa. Inizialmente aspettavo che magari i miei figli volessero utilizzarla ma poi ho pensato che, nel frattempo, questo poteva diventare un’interessante fonte di guadagno e aiutarmi a coprire le spese». Francesca F., 38 anni, mamma e influencer, ha deciso quest’anno di mettere la sua casa su Airbnb: «Ho deciso di provare questa nuova esperienza come host, mettendo a disposizione proprio casa mia. Racconterò questa avventura attraverso i miei canali social: non vedo l’ora di iniziare e condividere consigli e aneddoti con la mia community!».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo