DybalaPirlo
Sport
QUI JUVE

Dybala aspetta ancora. E Pirlo non vuole scherzi: «Basta perdere punti…»

Morata in attacco con Ronaldo, la Joya nella ripresa

«Non mi spiego tutti i punti persi con le squadre che stanno dietro di noi, ma è un dato di fatto» dice Andrea Pirlo, pensando ai punti lasciati per strada contro le “piccole”, o comunque quelle più dietro in classifica: 12 punti persi contro le formazioni della parte destra della classifica. «È stata la nostra pecca. Quando vinci scudetti, raccogli punti con queste squadre; quando li perdi, è perché lasci per strada queste partite».

E oggi allo Stadium arriva un’altra “scorbutica”, il Genoa, ed è vietato sbagliare ancora, anche perché «se non diamo continuità, la vittoria di mercoledì contro il Napoli non sarà servita a nulla» spiega l’allenatore bianconero. La Juve vista nel recupero della terza giornata è piaciuta a tutti, Pirlo compreso: «Voglio rivedere quello spirito, dobbiamo tenere lo stesso atteggiamento e la stessa concentrazione anche contro il Genoa: è importante proseguire, ci sono ancora tanti punti in palio finire alla grande il campionato».

Per Paulo Dybala titolare, invece, bisognerà aspettare ancora: «Non credo possa partire dall’inizio – spiega il tecnico – perché viene da tre mesi di infortunio: sta bene e l’altra sera ha fatto una buona mezz’ora, ma prima della titolarità ha bisogno di un altro spezzone magari un po’ più lungo». Sul futuro della Joya, sempre in bilico per quel rinnovo che continua a non arrivare, Pirlo dice: «Ha ancora un anno di contratto, possiamo pensare di guardare anche alla prossima stagione ma è meglio pensare al presente: ha grandi qualità e ce lo godiamo, è importante per noi e ci aspettiamo che ci dia ciò che non ci ha potuto dare a causa della lunga indisponibilità».

Così, al fianco di Cristiano Ronaldo, verrà confermato nuovamente Alvaro Morata, a secco di gol dal 6 marzo scorso: «Gli manca solo quello per un gran finale di stagione, ma sta comunque facendo un buon lavoro: contro il Napoli è stato bravo, doveva legare il gioco e ha svolto i suoi compiti». Restano indisponibili Bonucci e Bernardeschi causa Covid, Chiellini sarà ancora al centro della difesa: «Ha recuperato meglio dopo il Napoli rispetto al derby contro il Toro, ha dato grande disponibilità per domani – le scelte di Pirlo per la retroguardia – mentre Demiral non è ancora pronto: oltre al Covid veniva da un infortunio, gli serve più tempo per poter giocare».

Intanto, parlando di difesa, la Juventus punta molto su Dragusin, classe 2002, fresco di rinnovo di contratto fino al 2025. «È un ragazzo di grandi prospettive, già in questa stagione ha dimostrato di poterci stare benissimo con i grandi – il pensiero di Pirlo sul giovane romeno – ed è giusto puntare su di lui per il futuro».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo