Controlli della polizia
News
EMERGENZA SICUREZZA

Due brutali aggressioni in un’ora: fermata la baby gang di Santo Stefano che ha terrorizzato Torino

Egiziano preso a bastonate per un cellulare in corso Raffaello; calci e pugni a una donna per 20 euro in via Valperga. Sei denunciati: tre sono minorenni

Baby gang in azione a Torino nel giorno di Santo Stefano. Due le aggressioni in un’ora avvenute il 26 dicembre, una in corso Raffaello e l’altra in via Valperga.

L’AGGRESSIONE IN CORSO RAFFAELLO.

Vittima dei giovani bulli è stato un egiziano di 30 anni, accusato dalla banda di aver molestato una ragazza del gruppo. Lo straniero è stato preso a bastonate sulla testa, poi hanno provato a sottrargli il cellulare dopo avergli spruzzato dello spray al peperoncino. L’uomo è riuscito a divincolarsi e a fuggire.

E QUELLA IN VIA VALPERGA.

La stessa baby gang, dopo un’ora, ha preso di mira una donna di 32 anni: prima l’hanno afferrata per i capelli, poi l’hanno riempita di calci e pugni. Il tutto per rubarle 20 euro. La vittima è stata trasportata in ospedale.

RICONOSCIUTI E DENUNCIATI.

La polizia è riuscita a identificare e denunciare i piccoli teppisti per rapina e lesioni aggravate. Tra i membri della gang anche tre minorenni.

 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo