Fonte: Depositphotos
Cronaca
Presi dalla polizia

Droga, tre arresti nel centro di Torino: recuperati oltre 1600 euro

Tutti stranieri i pusher finiti in manette: uno di loro era già ricercato

Nelle scorse ore un’accurata attività di controllo del territorio effettuata dagli agenti del Commissariato Centro ha condotto all’arresto di tre cittadini stranieri per reati connessi al mondo degli stupefacenti. Uno di essi, un senegalese di 29 anni era addirittura ricercato in quanto su di lui pendeva dallo scorso novembre un ordine di carcerazione per l’espiazione di cinque mesi e sette giorni di reclusione.

L’uomo, controllato nella notte fra lunedì e martedì mentre si spostava per la città a bordo di un taxi, aveva cercato di darsi alla fuga colpendo al petto uno degli agenti ma è stato immediatamente raggiunto e bloccato. A casa sua, debitamente perquisita, i poliziotti hanno rinvenuto 1500 euro nascosti fra gli indumenti nell’armadio, denaro sequestrato in quanto di probabile provenienza illecita.

Un altro arresto è avvenuto poche ore più tardi in piazza della Repubblica da parte di personale in abiti borghesi. Uno degli operatori veniva, infatti, avvicinato da un 27enne di origini marocchine, che parlandogli in un buon italiano gli chiedeva più volte se volesse acquistare da lui del fumo: un pezzo piccolo a 10 euro, uno grande il doppio, a 20. L’agente si qualificava quale appartenente alla Polizia di Stato e insieme ad altri due poliziotti componenti l’unità operativa traeva in arresto il pusher, ben noto ai database delle forze dell’ordine per i suoi precedenti specifici: con sé, oltre ad alcuni grammi di hashish, aveva anche delle compresse di un farmaco oppiaceo.

Infine, l’altro arresto riguarda un 40enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale, che, vista transitare la pattuglia del Commissariato Centro in corso Regina Margherita angolo via delle Orfane, ha cercato di disfarsi di un involucro contenente 26 grammi di hashish. Gli agenti hanno notato il tutto, così hanno dapprima fermato il 40enne e successivamente recuperato lo stupefacente. A suo carico sono stati sequestrati anche 180 euro di probabile provenienza furtiva, considerato che lo stesso non svolge alcuna attività lavorativa.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo