INCIDENTE TRAGICO

Dramma sulle montagne del Cuneese: auto finisce in precipizio, morti cinque giovani

Avevano passato la notte a guardar le stelle e si stavano ritirando verso casa. Il conducente era un 24enne, le altre vittime avevano tra gli 11 e i 16 anni

Fonte: Vigili del Fuoco (@emergenzavvf)

Tragico incidente sulle montagne del Cuneese, a Castelmagno, in prossimità del rifugio Maraman. Un fuoristrada con a bordo cinque giovani ha perso il controllo ed è uscito di strada finendo in un precipizio: cinque ragazzi, tra cui quattro minorenni, sono  morti sul colpo, mentre altri quattro sono rimasti feriti (due gravemente).

IL DRAMMA
Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco, il 118, carabinieri e il Soccorso Alpino: è stata constatata immediatamente la morte dei ragazzi. Le vittime sono un 24enne, conducente del veicolo, e altri quattro giovanissimi di età fra gli 11 e i 17 anni, tutti della provincia di Cuneo. I feriti sono stati portati in elicottero al Cto di Torino e all’ospedale Santa Croce di Cuneo.

LA RICOSTRUZIONE
Secondo le prime ricostruzioni tutti gli occupanti del veicolo, un Land Rover Defender 130, sono stati sbalzati al di fuori. I ragazzi si trovavano in villeggiatura in alta Valle Grana con le famiglie, che hanno raggiunto il luogo dell’incidente dopo pochi minuti. Alla guida del defender il 24enne Marco Appendino di Savigliano in provincia di Cuneo. Insieme a lui sono deceduti Camilla Bessone (16 anni) e Samuele Gribaudo (14) di San Benigno di Cuneo e i fratelli Nicolò ed Elia Martini, rispettivamente di 17 e 11 anni, di San Sebastiano di Fossano. Tutti amici legati da una grande passione per la montagna, lo sport e per l’avventura.

L’incidente intorno alla mezzanotte: fatale una curva a gomito che ha fatto precipitare il veicolo. Erano andati a guardare le stelle.

“E’ stata una distrazione, i ragazzi non avevano bevuto” ha detto il sindaco di Castelmagno, Alberto Bianco. “Mi sento responsabile e anche impotente. Sarebbe bastato un cartello per segnalare la curva e forse questa tragedia sarebbe stata evitata”.

**** IN AGGIORNAMENTO ****

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single