dormitorio-discount
Cronaca
VIA FOSSATA

Dormitorio dietro al discount: sgombero per disperati e rifiuti

Operazione delle forze dell’ordine: due stranieri portati in Questura

Un piccolo riparo di fortuna, difficile da notare per chi transita in auto ma al contrario ben conosciuto dai residenti del quartiere Barriera di Milano. Vuoi forse per quel via vai di strani soggetti, all’alba e al tramonto, che ha finito per mandare su tutte le furie decine di famiglie, preoccupate per la loro incolumità. Così dopo mesi e mesi di appelli, e di segnalazioni, ieri mattina le forze dell’ordine – vigili e polizia – sono intervenute all’incrocio tra via Fossata e via Cigna mettendo la parola fine a un dormitorio sorto alle spalle di un supermercato. All’interno del rifugio gli agenti hanno trovato due senzatetto africani, poi condotti in Questura per un controllo, oltre a materassi sporchi, tavolini, bici e una quantità spropositata di rifiuti.

Tanto è bastato per convincere la proprietà a sgomberare immediatamente l’area, ormai ridotta a discarica. E così le ruspe, nell’arco di una mattinata, hanno portato via tutte le masserizie accumulate negli ultimi tre anni. Un problema denunciato anche dal candidato di Fdi al Comune di Torino, Enzo Liardo, e dalla candidata di Fdi in Circoscrizione 6, Verangela Marino. «Siamo riusciti a mettere la parola fine a una situazione vergognosa – denunciano Liardo e Marino -, che da tempo andava avanti senza che nessuno muovesse un dito. Il nostro intervento politico è stato provvidenziale per lo sgombero dell’ennesimo dormitorio di fortuna, è la prova che basta un po’ di buona volontà».

E’ possibile che gli occupanti cacciati ieri siano gli stessi già beccati a dormire, in altre occasioni, nelle fabbriche abbandonate della zona. Nell’ex Kerry di via Fossata, già demolita per lasciare posto a una stazione di bus, e nella vicina Gondrand di via Cigna.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo