Controlli in corso Giulio Cesare e via Guido Reni a Torino

Doppio blitz della municipale: sequestrate 9 slot-machine in due negozi gestiti da cinesi

"Macchinette" troppo vicine ai luoghi sensibili: maximulte di 12mila e 6mila euro per gli esercenti

Slot machine installate a due passi dai "luoghi sensibili": sequestro e maximulta per i titolari di due negozi di Torino (depositphotos).

Nove slot machine sequestrate e due maximulte. E’ il bilancio di una operazione della polizia municipale di Torino che ha visto impegnati gli agenti in due distinti interventi.

IL PRIMO SEQUESTRO
Il primo blitz è scattato in un esercizio pubblico gestito da un cittadino di nazionalità cinese, in corso Giulio Cesare: 6 le slot sequestrate (per violazione alla legge regionale n. 9 del 2016 che regola la distanza delle “macchinette” da siti sensibili) e sanzione da 12mila euro.

IN VIA RENI IL SECONDO BLITZ
Il secondo controllo è scattato in via Guido Reni. Anche qui i vigili urbani sono entrati in azione in un negozio gestito da cittadino di nazionalità cinese. In questo caso le macchinette sequestrate sono state tre e la multa elevata ha “toccato” i 6mila euro.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single