cagnolini castellamonte
Cronaca
CASTELLAMONTE

Dopo i vitelli, i 4 cagnolini: nel canale altri animali uccisi

Secondo episodio nel giro di una settimana, caccia al responsabile

Non si arrestano le crudeltà contro gli animali a Castellamonte. Dopo il caso dei cinque vitelli e il cane uccisi e gettati nel canale, sabato si è verificato un altro macabro ritrovamento: un sacco nero con all’interno i cadaveri di quattro cuccioli di cane.

Il luogo è sempre il canale di Brissac, che attualmente è praticamente in secca a causa della siccità. Il ritrovamento del sacco contenente i cadaveri dei quattro cagnolini è avvenuto a poco meno di cinquecento metri da dove erano stati trovati i bovini.

E’ passata appena una settimana da quando nel canale, in due diversi momenti, sono state trovate le carcasse di sei vitelli, zampe legate e orecchie tagliate dove ci sarebbe dovuta essere la placca di identificazione. Oltre a queste povere bestie, accanto, i vigili del fuoco avevano trovato un sacco con dentro un cane (la notte successiva al rinvenimento la carcassa del cane è stata trafugata, probabilmente per far sparire le tracce del microchip addosso al povero animale). E, infine, alcuni giorni, fa i cuccioli, chiusi in un sacco della spazzatura e gettati dentro il canale a trovare una morte ingiusta quanto orrenda. Secondo il sindaco di Castellamonte, Pasquale Mazza, i due fatti non sarebbero collegati. Il primo cittadino comunque si dice «molto amareggiato» ed esprime «la viva speranza che i responsabili vengano individuati e paghino per questa barbarie».

Per quanto riguarda le indagini relative ai bovini ammazzati, i carabinieri ipotizzano, tra le varie tesi, un regolamento di conti tra allevatori. Un aiuto per le indagini potrebbe arrivare dalle riprese della videosorveglianza della zona, da quanto hanno riferito alcuni testimoni e, infine, dai risultati delle analisi sui cadaveri dell’istituto zooprofilattico di Torino.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo