Globe Soccer Awards
Sport
GLOBE SOCCER AWARDS

Dominio Italia a Dubai, Bonucci: «Leggenda. Ora testa al Mondiale»

Dubai si tinge di azzurro. A oltre cinque mesi di distanza dalla vittoria ad Euro 2020, la Nazionale di Roberto Mancini continua a mietere successi, sia di squadra sia personali. L’Italia, infatti, ha vinto il premio come miglior nazionale di calcio del 2021. I campioni d’Europa hanno ottenuto il riconoscimento nel corso dei Globe Soccer Awards. Il premio è stato ritirato del presidente della FigcGabriele Gravina, e dal capitano azzurro, Leonardo Bonucci. Un premio che Gravina ha attribuito «alla qualità tecnica dei giocatori, all’umiltà, alle capacità dell’allenatore e, soprattutto, alla spinta dei nostri tifosi. Un mix che ha trasformato la squadra in una grande famiglia». Tra i premiati – Mbappè si è aggiudicato il riconoscimento come miglior giocatore del 2021 – anche il ct Mancini, miglior tecnico dell’anno, e due dei componenti della sua rosa, ovvero il para-rigori Gigi Donnarumma – miglior portiere 2021 – e Leonardo Bonucci, miglior difensore. E proprio il centrale della Juventus ha parlato dell’anno che si sta per chiudere tra nazionale e squadra di club. «Con la vittoria dell’Europeo siamo diventati leggenda, ma ora dobbiamo qualificarci per il Mondiale – ha dichiarato Bonucci da Dubai -. E con i bianconeri dobbiamo entrare nelle prime otto d’Europa». «Con la Juve – ha continuato – abbiamo un gennaio molto impegnativo, poi ci saranno gli ottavi di finale di Champions League. La Juve merita di entrare nelle prime otto squadre d’Europa, perciò dobbiamo andare avanti. Per quanto riguarda l’Italia, dopo un grande 2021 dobbiamo centrare a marzo l’obiettivo di qualificarci per il Mondiale». Infine: «Quale immagini ricordo per prima di questo 2021? Senza dubbio la finale di Wembley – ha concluso -, il momento più bello di questo 2021. Quella gara ci ha permesso di diventare delle leggende per la Nazionale italiana e ha permesso al Paese intero di festeggiare. È stato qualcosa di indimenticabile, ma non bisogna vivere nel passato, ma prendere insegnamento da quello per costruire un grande futuro».

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo