WhatsApp Image 2022-04-12 at 17.50.37
Cronaca
RUEGLIO

Rueglio, dopo 4 giorni domato il maxi-incendio [VIDEO]

Appello del Comune per trovare il piromane

Spento il maxi incendio a Cima Bossola in Valchiusella dopo quattro giorni di inferno. Inceneriti dalla furia distruttrice delle fiamme oltre cento ettari di bosco. Sfiniti decine di volontari delle squadre di soccorso che si sono alternati nelle opere di spegnimento.

È stata una lotta immane, quella di numerose squadre dell’anti incendio boschive provenienti da ogni parte del Piemonte, dei vigili del fuoco, della protezione civile e dei tanti volontari con spregio della fatica e del pericolo che hanno raggiunto il risultato dell’estinzione di tutti i focolai che avevano imperversato per ben quattro giorni sui due versanti di Cima Bossola, nel territorio dei comuni di Val di Chy e Rueglio in Valchiusella. In ausilio alle squadre di terra anche un Canadair e due elicotteri Ericson.

Ad annunciare la fine del pericolo è stata l’amministrazione comunale di Rueglio con un post sul sito social ufficiale: «L’incendio risulta ufficialmente spento, e la stazione mobile dei vigili del fuoco sta smobilitando, dopo quasi quattro giorni di permanenza nella piazza del paese. Resta sul campo di azione una squadra dotata di autobotte da 9mila litri, che supporterà il lavoro di bonifica dei gruppi Aib. La situazione è ormai sotto controllo, ma la conta dei danni (sotto tutti i punti di vista) sarà dolorosa. Nessuno di noi può restare indifferente a uno scempio di queste proporzioni, chiunque abbia a cuore questa terra e sia a conoscenza di qualche cosa che possa aiutare a individuare l’origine di questo disastro è pregato di contattare quanto prima le forze dell’ordine. Nessuno si volti dall’altra parte. Ancora grazie a tutti».

L’incendio, oramai è quasi certa la sua natura dolosa, era stato alimentato da due fattori cruciali: la siccità e il forte vento. Quattro mesi di precipitazioni assenti (escludendo le poche giornate di pioggia recenti) e il vento forte avevano contribuito a estendere il fronte del fuoco per centinaia di metri, rendendolo visibile persino da Torino. Oltre al bosco distrutto sono andati in fumo anche molti pascoli e due baite.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo