lotta boschi pensionato
Cronaca
VALCHIUSELLA

Dodici ore di eroica lotta nei boschi per salvare la vita al pensionato

Il Soccorso alpino lo ha rianimato 4 volte: ora è gravissimo in ospedale

Armando Mattè Leina è gravissimo in ospedale dopo essere caduto a 2.400 metri di quota, nella zona dell’Alpe degli Orti (in Valchiusella): ha riportato un grave trauma cranico e facciale, che per cui è stato operato fino a ieri sera al San Giovanni Bosco di Torino.

Leina, 72enne residente a Valchiusa, era salito con un amico nel pomeriggio di lunedì. Poi è caduto intorno a 2.400 metri di quota, finendo al fondo di un vallone isolato e impervio. La chiamata di emergenza è stata lanciata intorno alle 19 dal compagno: l’orario e le condizioni meteorologiche non consentivano un recupero aereo, quindi sono partite le squadre di terra del Soccorso alpino da frazione Fondo. La prima è arrivata alle 22.30, seguita da altre due nel giro di un’ora: in tutto c’erano 15 tecnici, un medico e due infermieri.

Il 72enne era cosciente ma in condizioni molto gravi, anche perché cominciava a manifestare i sintomi dell’ipotermia: per questo è stato bloccato tramite immobilizzazione spinale e imbarellato per iniziare il trasporto verso valle. Il trasferimento era complicato dal buio e dal terreno molto impervio: servivano manovre alpinistiche per assicurare con le corde la discesa della barella e dei tecnici che la trasportavano. Il pensionato è andato quattro volte in arresto cardiaco, per questo è stato intubato e rianimato con massaggio cardiaco e ventilazione manuale. Il merito è anche di un particolare ecografo collegato allo smartphone del medico, che ha permesso di tenere sotto controllo il paziente. Intorno alle 6.30 di ieri mattina, dopo quasi 12 ore di operazione, le squadre sono tornate alla frazione Fondo, dove Mattè Leina è stato consegnato all’ambulanza che lo ha portato fino al San Giovanni Bosco.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo