VIALE MICHELOTTI Il parcheggio nel mirino della circoscrizione 7: «Ci sono troppi autocaravan»

Dissuasori contro le occupazioni: «Così allontaniamo quei camper»

I nomadi ormai nella zona hanno messo radici: soste ben oltre il consentito e pratiche poco civili

Arriveranno i dissuasori a impedire l’accesso ai camper sul viale Michelotti. È la proposta della circoscrizione Sette per mettere la parola fine ai continui via vai delle carovane in zona Madonna del Pilone. Un problema che da quattro anni viene segnalato dai residenti e dal capogruppo della Lega Nord, Daniele Moiso, autore di un’interpellanza. Alla base della protesta ci sarebbe la cronica carenza di parcheggi in zona e, soprattutto, la presenza a tutte le ore del giorno, e della notte, di diversi camper.

Non mezzi dei nomadi ma, al contrario, appartenenti ad alcuni ragazzi che ormai, nel viale, ci hanno messo le radici. «Ci saranno decine di mezzi – racconta Moiso – con ragazzi che si sono accampati. Non mancano i cani e gli alberi usati come stendibiancheria. Le roulotte si sono moltiplicate e questa situazione non piace più a nessuno».

In ballo anche la questione del disco orario, che tanti hanno chiesto senza mai ottenere risposta. Oltre che il discorso relativo alla sporcizia, provocata dalla sosta di un alto numero di persone. «Ora basta – protesta una residente di corso Casale -. Ci sono roulotte che si piazzano nel parcheggio ben oltre il periodo di tempo consentito». Finendo per togliere posti preziosi a chi ha bisogno di recarsi nell’area mercatale dell’affollatissima piazza Borromini.

Sul caso si è espresso anche il presidente della circoscrizione Sette, Luca Deri. «Non si tratta di abusivi – spiega Deri – perché li non c’è un apposito divieto. Però l’area viene usata in maniera impropria, quindi è necessario intervenire per ripristinare l’ordine». Come? Attraverso dei dissuasori. «Adesso vedremo cosa collocare, ne parlerò con l’ufficio tecnico» conclude Deri.

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single