Disservizi sulla linea ferroviaria Sfm1: il sindaco Sicchiero scrive al Gtt (foto di repertorio).
News
LA LETTERA APERTA

“Disservizi sulla linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont Canavese”, il sindaco Sicchiero scrive al Gtt

“Cosa intende fare l’azienda in attesa che la gestione passi a Trenitalia, abbandonare i pendolari al loro destino?”

“Che cosa intende fare Gtt in attesa che la gestione della linea Sfm1 passi a Trenitalia? Abbandonare i pendolari al loro destino?”: questo l’interrogativo che il sindaco di Chieri, Alessandro Sicchiero, ha rivolto in una lettera inviata oggi ai vertici dell’azienda di trasporto torinese.

LINEA A BREVE A TRENITALIA
La Gtt, infatti, spiega il Comune in una nota, gestisce la linea 1 del Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM1, Chieri-Rivarolo-Pont Canavese). Fra qualche settimane la gestione del servizio passerà a Trenitalia che ha presentato un piano di miglioramento ed incremento del servizio, in particolare ha promesso la sostituzione di tutto il materiale rotabile della linea Sfm1 entro il 2022, nuovi treni e una riorganizzazione degli orari.

L’AFFONDO DEL SINDACO
“I pendolari che usufruiscono abitualmente della linea – spiega  Alessandro Sicchiero – lamentano continui disagi, in particolare ritardi e soppressione di treni, e disservizi legati alla gestione dei problemi tecnici sulla tratta Chieri-Rivarolo-Pont Canavese. Disagi e disservizi oramai divenuti sistematici e non più sopportabili dall’utenza. L’evidenza ci dimostra che Gtt sta affrontando questo periodo transitorio con indifferenza, non effettuando la manutenzione ed evitando quegli interventi strutturali assolutamente necessari per garantire un servizio almeno decente. Di fatto un abbandono ed un’inaccettabile noncuranza, visto che i passeggeri il treno continuano a pagarlo a Gtt.

CHIESTI INTERVENTI TEMPESTIVI
“Pertanto, con la nostra lettera aperta – aggiunge  Alessandro Sicchiero – richiediamo interventi tempestivi per la risoluzione dei problemi legati al materiale rotabile e una migliore gestione degli eventuali ritardi, migliorando l’informazione e favorendo il mantenimento degli orari di partenza”

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Rubriche
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo