Droga
Cronaca
Sequestrati 50mila euro

Disoccupato, ma con trenta chili di droga in casa: arrestato 27enne

Polizia in azione a Pozzo Strada: la cocaina, suddivisa in panetti, avrebbe fruttato due milioni e mezzo di euro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Un controllo avvenuto ieri sera alle 20 in via Bra da parte della volante del Commissariato Barriera Milano ha condotto all’arresto di un cittadino albanese incensurato, F.D., 27 anni, per la detenzione di un ingente quantitativo di cocaina.

Il giovane è stato sottoposto a controllo mentre stava per salire a bordo di un’auto; visti i poliziotti, si è però allontanato e ha continuato a camminare verso corso Vercelli. Fermato, il 27enne si è mostrato molto nervoso e agitato: gli agenti lo hanno allora perquisito, trovandolo in possesso della somma di 19200 euro, in parte nel portafoglio e in parte all’interno di un borsello che portava a tracolla.

Eppure, il giovane risulta disoccupato: in merito all’ingente cifra di denaro contante che aveva al seguito, suddivisa in mazzette da 1000 euro, ha fornito delle giustificazioni contraddittorie e poco credibili, come il dover acquistare un’auto in zona. Ma lo stesso non era in grado di fornire il nominativo né il recapito telefonico del venditore a cui avrebbe dovuto dare la somma.

Da accertamenti svolti nell’immediatezza, i poliziotti sono risaliti a un alloggio ove lo stesso vive da solo, in zona Pozzo Strada, e lo hanno sottoposto a perquisizione rinvenendo 33 panetti di cocaina purissima e alcune forme a parallelepipedo, oltre a materiale vario per il confezionamento delle dosi, tra le quali due bilance elettroniche di precisione, una pressa idraulica e un mixer.

La sostanza rinvenuta ammonta a quasi 30 chili. Al dettaglio, avrebbe fruttato circa due milioni e mezzo di euro. Inoltre, nascosti nel letto cassonato, gli agenti hanno rinvenuto altri 28mila euro. Per lui si sono aperte le porte del carcere.

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo