leclerc incidente gp fra
Sport
FORMULA 1

Disastro Leclerc: vince Verstappen. Mondiale, addio?

Ennesimo errore e Mondiale praticamente compromesso per la Ferrari. Alla fine della corsa, Max Verstappen si aggiudica il Gran Premio di Francia di Formula 1. Il pilota della Red Bull ritorna alla vittoria a Le Castellet e fortifica la propria leadership mondiale, complice il ritiro di Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari, infatti, si è ritirato dopo essere finito a muro quando era al comando della gara. Podio completato dalle due Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell, a precedere l’altra Red Bull di Sergio Perez. Da segnalare la grande rimonta di Carlos Sainz (Ferrari), partito penultimo per via della penalità legata alla power unit e capace di issarsi in quinta posizione davanti all’Alpine di Fernando Alonso. Settimo Lando Norris (McLaren) a precedere Esteban Ocon (Alpine).

Per quanto concerne la gara, come prevedibile, l’edizione 2022 va in scena in condizioni torride. Alla partenza la temperatura dell’asfalto, reso rovente dall’impietoso sole provenzale, si aggira attorno ai 55°C. Dopo svariati giri, Verstappen apre il valzer dei pit-stop e tenta l’undercut. Leclerc deve spingere al massimo, perché il suo vantaggio è proprio al limite per conservare la leadership. Il monegasco forza e sbaglia, perdendo il posteriore e andandosi a schiantare contro le barriere nel terzo settore. Il ventiquattrenne del Principato è fuori gioco. Entra in pista la safety car e tutti ne approfittano per effettuare la loro sosta.

Dunque in testa Verstappen, seguito da Hamilton, Perez, Russell e Sainz. Quest’ultimo però riceve una penalità di 5 secondi perché il suo pit-stop è stato pessimo. Non certo per colpa sua: lo spagnolo viene fatto ripartire nel momento in cui sopraggiunge la Williams di Albon, che deve inchiodare per evitare di tamponare la Rossa. Sanzione, purtroppo, sacrosanta. L’iberico comunque non si perde d’animo e prosegue la sua rimonta. Al giro numero trenta riesce a scavalcare Russell, mettendosi poi a braccare Perez. Sainz lo supera, poi viene richiamato ai box per montare un nuovo treno di medie e scivola in settima piazza, contro la sua volontà. Verstappen continua comodamente in testa, seguito da secondo, mentre si accende la lotta per la terza piazza tra Perez e Russell. Il britannico frega il messicano alla ripartenza da una virtual safety car indetta per recuperare l’Alfa Romeo di Zhou, rimasta ferma in una via di fuga. Sainz, invece, risale in quinta piazza e lì si ferma, seppur marcando il giro veloce. Una gara che lascia tantissimo amaro in bocca alla rossa.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo