Alberto Cirio.
News
Dopo la sollevazione delle opposizioni

Dietrofront Cirio: “Nessun taglio alle borse di studio”

Il presidente della Regione Piemonte azzera la delibera: “Volevamo solo fare chiarezza nei conti”

Alberto Cirio fa mea culpa – “forse abbiamo sbagliato dal punto di vista della comunicazione e me ne scuso” – e annuncia che non ci sarà alcun dimezzamento delle borse di studio. Il governatore del Piemonte mette le cose a posto dopo la rivolta delle opposizioni, che avevano sollevato la questione del dimezzamento (da 26,4 a 13 milioni) dei fondi destinati all’Edisu.

Il drastico taglio delle risorse non ci sarà e l’annuncio lo dà proprio il presidente Cirio nel corso di un’infuocata sessione di lavori in Consiglio regionale. “Neppure un euro sarà tagliato, non c’è alcuna volontà in tal senso da parte nostra”, la promessa.

“Vogliamo fare di Torino una città universitaria, puntare sull’istruzione. In questo senso, il sostegno alla borse di studio universitarie è irrinunciabile”. Azzerata, insomma, la discussa delibera Tronzano: “Il nostro unico intento era quello di fare chiarezza nei conti. Forse abbiamo sbagliato dal punto di vista della comunicazione e me ne scuso”.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo