diego primo nato 2023
Cronaca
I NUOVI TORINESI

Diego è il primo nato d’Italia. A Torino il più veloce è Glory [VIDEO]

Chivasso fa il record. L’ultimo arrivato del 2022 è Carlo Alberto

Da Carlo Alberto a Diego: sono l’ultimo nato del 2022 a Torino e il primo del 2023 in tutta la provincia, forse anche di tutta Italia. Il piccolo Diego, infatti, è venuto alla luce alla mezzanotte spaccata. Un fagotto di 3,110 chili per 50 centimetri di lunghezza, che ha fatto la gioia di mamma Annamaria Marigliano, commessa, e di papà Roberto Carluccio, carabiniere, residenti a Strambino«Nostro figlio voleva essere al centro dell’attenzione, protagonista sin da subito» sorride la mamma, 43 anni.

Diego ha inaugurato il 2023 dell’ospedale chivassese, che ha chiuso lo scorso anno con 616 neonati (più 639 a Ciriè e 583 a Ivrea, tutti nella stessa Asl): l’ultima è stata Vittoria Anna Matta, arrivata alle 22.41 del 31 dicembre.

Ma l’ultimo nato del 2022, a livello provinciale, è Carlo Alberto Peroglio Carus Rossino. Nome importante e cognome di entrambi i genitori per il piccolino, 2,820 chili, nato alle 23.17 al Sant’Anna: «Visto che si può, ho voluto aggiungere anche il mio cognome. Sono figlia unica e mi piaceva l’idea di portarlo avanti» ammette mamma Virginia Rossino.

Carlo Alberto è stato il neonato numero 6.590 dell’ospedale torinese, che si conferma il primo in Italia e tra i primi in Europa per numero di parti (tra cui 170 gemellari e 3 trigemellari, il 31% di cesarei).

Poco dopo Carlo Alberto, 25 minuti dopo la mezzanotte di ieri, è arrivato Glory Blessed: pesa poco più di 4 chili ed è il primo figlio di una coppia nigeriana. Poi, alle 5.39, è nata Elettra D’Onofrio, 3,630 chili.

«Strano che sia stata battuta da un maschietto, di solito si dice che le femmine arrivano prima – scherzano papà Giorgio e mamma Giorgia Sanmartino – . Va bene lo stesso, siamo felicissimi: vederla nascere è stato faticoso ma strepitoso».

In realtà, Elettra è stata battuta anche da Enea: pesa 3,9 chili ed è venuto alla luce 11 minuti dopo la mezzanotte di ieri all’ospedale di Rivoli, primo dell’Asl To3.

Il primo nato del Maria Vittoria, invece, è arrivato soltanto alle 9.10 di ieri: Mohamed, figlio di Nadia El Baoudi e Adnan Moujiahid, è venuto al mondo pesando la bellezza di 4 chili e 140 grammi. Un parto complicato non solo per il peso del piccolo di origine marocchina: «La mamma soffriva di diabete gestazionale ed era stata ricoverata per l’influenza solo la scorsa settimana – ripercorre il ginecologo Mario Canesi – Ora è affaticata ma sia lei che il bimbo stanno bene».

Nel 2022 l’ospedale è arrivato a 986, sfiorando soltanto quota mille ma battendo i 715 del Martini. Meglio ha fatto il Mauriziano, che ha chiuso l’anno con 1066 “fiocchi”. L’ultima è Arianna, 2,3 chili, mentre la prima del 2023 è Matilde: nata alle 11,17 di ieri con un parto cesareo, pesa 3,810 chili.

Pochi meno i nati nel 2022 all’ospedale Santa Croce di Moncalieri: 972. L’ultima, alle 21.05 del 31 dicembre, è stata Anais Paula: pesava solo 1 chilo e 860 grammi, infatti ha avuto bisogno della Terapia intensiva neonatale. Pesava più del doppio 3 e 770, il primo nato del ‘23 a Moncalieri, Gabriele. Chiude la lista il Maggiore di Chieri, che ieri, al momento di andare in stampa aspettava ancora di “inaugurare” il nuovo anno. Gli ultimi brindisi del ‘22, invece, sono stati quelli per i piccoli Simone e Viola. Curiosamente avevano quasi lo stesso peso: 2 chili e 650 lui, 2 e 660 lei. Il loro arrivo ha fermato la conta dell’ospedale chierese alla cifra tonda di 400 neonati.

Torino, l’ultimo nato del 2022 e il secondo nato del 2023 (VIDEO di Antonino Di Marco): 

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo