Angel Di Maria, Juventus (Depositphotos)
Sport
IL CASO

Di Maria, slitta il rientro: tifosi della Juve inferociti

El Fideo e Paredes sono gli ultimi a tornare il 2 gennaio. Salteranno la trasferta di Cremona

È vero che l’Argentina non vinceva la Coppa del Mondo da 36 anni ma i festeggiamenti – eterni – di alcuni componenti della Seleccion allenata dal ct Scaloni stanno facendo storcere il naso di qualche tifoso, in particolare di quelli bianconeri. I social, si sa, sono impietosi, in tal senso. E proprio per questo motivo nelle ultime ore sono piovute critiche feroci nei confronti di Angel Di Maria e Leandro Paredes ancora alle prese con i festeggiamenti tra famiglia e amici nella loro terra natia. Alcuni compagni dell’Albiceleste hanno già preso la strada per il ritorno: stiamo parlando, ad esempio, de El Toro Lautaro Martinez atteso oggi in Italia, da domani in campo con l’Inter di Simone Inzaghi per preparare la supersfida del 4 gennaio tra Inter e Napoli. Gli argentini della Premier League, ad esmpio, hanno già spiccato il volo. Nelle prossime ore anche Paulo Dybala spiccherà il volo alla volta di Roma per rimettersi a disposizione di Josè Mourinho. Non sarà così invece per Leandro Paredes, dicevamo, e per Angel Di Maria. I due, infatti, torneranno in Italia solo dopo aver trascorso il primo giorno dell’anno nella loro madre patria, mentre inizialmente il ritorno a Torino era previsto per la giornata di oggi. Il rientro nel Belpaese dei due ex del Psg slitta, ed è così previsto il prossimo 2 gennaio. Facile intuire a questo punto che i due freschi campioni del mondo non saranno a disposizione di Massimiliano Allegri per la partita del prossimo 4 gennaio in trasferta contro la Cremonese. Più verosimile, dunque, ipotizzare la loro presenza per la sfida successiva, la seconda partita del 2023, in programma all’Allianz Stadium contro l’Udinese il prossimo 7 gennaio (fischio di inizio ore 18). Una notizia che è rimbalzata nelle ultime ore tra i tifosi della Juventus che non hanno gradito. Adrien Rabiot, ad esempio, impegnato come i due nella finale del 18 dicembre scorso ha deciso di rientrare in anticipo per mettersi a disposizione di Massimiliano Allegri. Per Angel Di Maria e Leandro Paredes, veri e propri ectoplasmi in questi primi mesi di esperienza sotto la Mole, il rapporto con la piazza rischia di incrinarsi ulteriormente. «Per quel che hanno fatto, possono anche non tornare» scrive un tifoso bianconero imbestialito. Un altro, invece, sottolinea la «mancanza di rispetto». Dalla festa alla contestazione, il passo è breve.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo