armi 31 mar 2
Cronaca
GLI EPISODI

Detenzione di armi e rissa: sei arresti nel torinese [FOTO e VIDEO]

Sequestrati fucili e munizioni tra Caselle e Leinì, carabinieri sedano violenta lite a Venaria Reale

Nell’ambito dei controlli disposti dal Comando Provinciale, i carabinieri hanno arrestato sei persone per detenzione di armi e rissa nell’hinterland torinese.

CASELLE, ARMI ILLEGALI IN CASOLARE: PADRE E FIGLIO IN MANETTE
Il primo episodio a Caselle Torinese: i militari hanno rinvenuto all’interno di un casolare quattro fucili, una carabina e 40 cartucce illegalmente detenuti. Fermati i proprietari dell’immobile, padre e figlio di 60 e 32 anni, che sono stati sottoposti agli arresti domiciliari.

LEINÌ, FERMATO 80ENNE CON FUCILE IN CASA
A Leinì, invece, stessa sorte è toccata a un uomo di 80 anni: l’anziano, con precedenti penali, aveva in casa un fucile con matricola abrasa, 32 cartucce compatibili con l’arma e una daga piemontese.

RISSA A VENARIA REALE, TRE FERMATI
Episodio diverso a Venaria Reale, dove le gazzelle dell’Arma sono intervenute nel piazzale di un condominio dove era stata segnalata una violenta rissa. Coinvolti due uomini di Moncalieri e un geometra del luogo: la discussione, nata per un debito di diverse migliaia di euro che il professionista non avrebbe saldato, è ben presto degenerata, tanto che è stata utilizzata anche una mazza da baseball ed un machete. Il pronto intervento dei carabinieri ha consentito di bloccare i tre uomini evitando che riportassero gravi conseguenze fisiche. Tutte le armi sono state sequestrate e quelle da fuoco sono state inviate al Ris di Parma per verificarne l’utilizzo in episodi delittuosi.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo