incendio
News
IL CASO

Denunciano un albanese abusivo. Due ore dopo l’alloggio va a fuoco

Misterioso incendio in via del Ridotto: sei intossicati. Una settimana fa arrestati due pusher

Trenta persone evacuate e 6 intossicate a causa di un incendio scoppiato in un appartamento da cui appena un’ora prima i carabinieri avevano allontanato un occupante abusivo. E dove una settimana fa aveva fatto irruzione la polizia, con tanto di cani antidroga, per arrestare due albanesi nell’ambito di un’inchiesta per spaccio di droga.

È stata una notte di paura quella trascorsa in via del Ridotto, quartiere Borgo Vittoria, a causa di un violentissimo incendio che in pochi minuti ha distrutto un appartamento al piano terra del civico 20. «È successo dopo le 3 di notte – raccontano Gaspare e Carmelo, due inquilini – i carabinieri ci hanno buttato giù dal letto dicendoci di scappare ma le scale erano già invase dal fumo. Chi era ai piani alti è stato salvato dai vigili del fuoco con l’autoscala». Le fiamme, altissime, sono “esplose” dalle imposte e hanno danneggiato l’appartamento al piano superiore e distrutto un’auto parcheggiata in strada. Sei persone, lievemente intossicate dal fumo, hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici del San Giovanni Bosco e del Maria Vittoria.

La notte difficile del condominio era però iniziata due ore prima, intorno all’1, quando sul posto erano arrivate le gazzelle dei carabinieri, chiamati proprio da un residente che segnalava l’occupazione abusiva dello stesso appartamento poi andato a fuoco. I militari avevano trovato all’interno un albanese e lo avevano allontanato.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo