La donna è finita sotto processo per concorso nell'omicidio dell'insegnante di Castellamonte

DELITTO ROSBOCH. Scarcerata la madre di Gabriele: per lei obbligo di dimora

Il gup dispone la revoca degli arresti dei domiciliari. Caterina Abbattista non potrà oltrepassare i confini del Comune di Gassino dove abita con il compagno

Caterina Abbattista

Revoca degli arresti domiciliari con obbligo di dimora restrittivo. Così ha deciso il gup del tribunale di Ivrea in merito alla posizione di Caterina Abbattista, a processo per concorso nell’omicidio dell’insegnante di Castellamonte (Torino) Gloria Rosboch.

SCARCERATA QUESTA MATTINA
La donna è stata scarcerata questa mattina: non potrà oltrepassare i confini del Comune di Gassino, dove abita con il compagno, e dovrà restare in casa dalle 20 alle 7 del mattino. I suoi legali avevano chiesto l’obbligo di dimora senza restrizioni.

LA MADRE DI GABRIELE PROCESSATA CON RITO ORDINARIO
Abbattista, madre di Gabriele Defilippi, il 22enne reo confesso del delitto, sarà processata con rito ordinario. Domani, ad un anno dall’arresto, sarebbe stata comunque scarcerata per decorrenza dei termini.

 

CONDIVIDI
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
loop-single