defilippi
News
IL CASO

Defilippi torna in carcere. Il killer di Gloria è guarito

L’assassino della Rosboch era ai domiciliari perché positivo al tampone

Gabriele Defilippi è guarito dal Covid-19 ed è tornato in carcere. L’assassino di Gloria Rosboch era uscito di galera lo scorso 7 aprile, mandato ai domiciliari dal tribunale di Sorveglianza in quanto, così come altri detenuti, era stato contagiato dal coronavirus nel carcere Lorusso e Cotugno. Defilippi ha trascorso il periodo fuori dal carcere in un piccolo appartamento in via Parma, messogli a disposizione dalla madre, a da lì mercoledì è ripartito per tornare in cella, dove salvo ulteriori imprevisti dovrà restare ancora a lungo, visto che lo scorso dicembre è stato condannato a una pena di 30 anni per il barbaro omicidio della professoressa di Castellamonte, uccisa perché non lo denunciasse per averle sottratto 187mila euro. Gabriele Defilippi, 25 anni, era risultato positivo lo scorso 3 aprile, nel pieno del l’emergenza sanitaria che ha travolto il Piemonte. Come capita a molti dei contagiati, è poi rimasto positivo a lungo, pur senza mai aggravarsi tanto da dover ricorrere alle cure ospedaliere.

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Sportegolando
RUBRICA
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo