Fonte: Depositphotos
Cronaca
Beccato

Decoratore di giorno, ladro di notte: arrestato 44enne per tentato furto in abitazione

Si era introdotto a tarda sera in un appartamento in zona Campidoglio, dicendo di essere alla ricerca di una perdita d’acqua

Erano da poco passate le 23 in zona Campidoglio quando il proprietario di un appartamento è stato svegliato da una serie di rumori provenienti dalla cucina. Dopo pochi istanti ha notato il fascio di luce di una torcia proiettato sul muro. L’uomo ha preso coraggio e ha raggiunto la cucina, contattando nel frattempo il 112 NUE.

Pochi attimi e il cittadino si è trovato faccia a faccia con il reo, 44enne italiano che, sentita la chiamata appena fatta alle forze dell’ordine, ha provato a giustificare la propria presenza in casa spiegando di essere un decoratore alla ricerca di una perdita d’acqua filtrata nell’appartamento che lo stesso stava ristrutturando. Approfittando di un momento di distrazione della vittima, il 44enne, con scatto fulmineo, ha raggiunto la porta ed è scappato.

Gli agenti del commissariato San Donato, giunti sul posto, hanno raccolto la descrizione dell’individuo ed effettuato un sopralluogo all’interno dell’abitazione, scoprendo che a un angolo del terrazzo era appoggiata una scala, la cui base partiva dal balcone di una casa dello stabile a fianco. Il precario collegamento tra i due balconi aveva così rappresentato la via utilizzata dal ladro per introdursi nella proprietà della vittima.

I poliziotti hanno raggiunto il condominio accanto, dove alcuni residenti hanno riferito che l’appartamento attenzionato era in fase di ristrutturazione da alcuni giorni e che pochi prima un uomo aveva citofonato, riferendo di essere rimasto chiuso fuori. Gli agenti hanno ispezionato accuratamente il palazzo, sorprendendo lungo le scale il 44enne. Questi ha ribadito di essere un decoratore e di aver accidentalmente chiuso alle sue spalle la porta dell’abitazione dove stava svolgendo alcuni lavori.

Messo di fronte alle evidenze, l’uomo ha ammesso di essersi precedentemente introdotto nello stabile attiguo, ma solo per individuare una perdita d’acqua. Il reo, trovato in possesso di un coltello a serramanico e con precedenti specifici, è stato arrestato per tentato furto in abitazione e indagato per porto di armi o oggetti atti a offendere.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo