strisce blu
News
IL FATTO

Da lunedì attenti alle strisce blu: un euro l’ora al Borgo Pilonetto

Scatta l’obbligo del pagamento per 650 posteggi tra piazza Zara e ponte Isabella

E’ tutto pronto: lunedì parte la sosta a pagamento al Pilonetto. Le strisce blu sono state disegnate già da un mese e piano piano sono arrivati anche i parchimetri, ma le prime monete dovranno essere inserite dal 6 novembre.

L’area, che riguarda 650 posti auto, è quella ad est del fiume Po, compresa tra viale Dogali, corso Sicilia, corso Moncalieri, via Villa Glori, corso Monterotondo e piazza Muzio Scevola.

La tariffa per il parcheggio è di 1 euro l’ora, con un biglietto giornaliero dalle 8 alle 19.30 a 7 euro e un carnet da 10 voucher a 9 euro, con la possibilità, come nelle altre zone a pagamento, di usufruire di carnet orari o di abbonamenti scontati. Il settimanale, che coprirà l’intera giornata, avrà un costo di 19 euro, mentre i plurisettimanali contano 180 ore a 50 euro e 450 ore a 100 euro.

I non residenti possono acquistare abbonamenti mensili a 70 euro, trimestrali a 165 euro e annuali a 585 euro. Una decisione arrivata per combattere la sosta selvaggia che tanto faceva arrabbiare i residenti del quartiere: le strisce bianche, infatti, trasformavano il Pilonetto nel “parcheggio di interscambio” di chi lavora nelle vicine Molinette o nel centro.

Insieme alla nuova sosta a pagamento, la zona da inizio ottobre ha subito anche una modifica alla viabilità e corso Sicilia, via Aquileia e via Amadeo sono diventate a senso unico, creando un po’di confusione tra i residenti e non solo, che hanno passato le prime settimane a fare pericolose manovre in contro mano.

Una sorta di “sperimentazione” che potrebbe essere aggiustata nel caso non funzionasse, decisa anch’essa per combattere la doppia fila in particolare su corso Sicilia in orario di entrata ed uscita dalle scuole.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo