Art
Cultura
I COLLEZIONISTI DI ART WEEK

Dallo stilista dei Maneskin alla Herzigova

Tra il vasto pubblico delle fiere spuntano i Vip. A Flashback Etro e il dottore Mauro De Iorio. La Caruso Fendi ad Artissima

Stanno giungendo in città alla spicciolata. In forma rigorosamente top secret. Hanno prenotato le suite degli alberghi sabaudi più sontuosi, contribuendo al pienone di questo weekend, tanto che Confesercenti parla addirittura degli hotel occupati al 90 per cento. Sono gli appassionati d’arte, i collezionisti, imprenditori, imprenditrici, stilisti, calciatori, gente di spettacolo, uomini e donne pronti a mettere mano al portafogli pur di accaparrarsi il pezzo migliore, il quadro sognato da tempo, il Big da appendere alla parete.

C’erano anche loro sparsi fra la folla che ieri ha invaso l’Oval per il primo giorno di Artissima. Così come si sono fatti vedere, sempre scortati ma senza dare troppo nell’occhio, a Flashback, nella nuova sede di via Asti 22. Forte della possibilità di proporre in un’unica fiera antico, moderno e contemporaneo, Flashback è stata presa d’assalto dai collezionisti che contano. A partire da Mauro De Iorio, uno dei più importanti d’Italia. Si tratta del noto medico proprietario di centri diagnostici a Verona, Trento e Rovereto con una grande passione per l’arte , specie contemporanea, tanto da avere allestito con opere anche i suoi lussuosi laboratori.

E in via Asti non sono mancati altri nomi illustri, dalla stessa Allegra Agnelli, presente all’apertura, a Kean Etro, lo stilista dei Maneskin, colui che, con l’aiuto della creativa sorella Veronica, ha contribuito al successo dell’immagine rock della giovane band più famosa del mondo trionfatrice allo scorso Festival di Saremo prima, e all’Eurovision, dopo. Tra i torinesi, si sono fatti notare il produttore cinematografico, fondatore della Bim, Valerio De Paolis, Luciana Littizzetto e Andrea Pirlo.

Alcuni di loro non si sono fatti mancare quello che in questi giorni si sta trasformando in un vero tour fra l’arte, facendo la spola fra via Asti e Artissima. All’Oval, in particolare, da giovedì a ieri, sono spuntati nomi quali Fernanda Lessa, Eva Herzigova. Tra i grandi collezionisti, Giovanna Caruso Fendi, figlia di Alda Fendi e, soprattutto, Marina Nissim, la potente imprenditrice milanese ideatrice della Fondazione Elpis il cui scopo è quello di sostenere artisti giovani ed emergenti, provenienti da Paesi e culture differenti. E da oggi via al weekend.

Condividi sui social:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo