L'ex stazione di Torino Porta Susa
News
CIRCOSCRIZIONE 1

Dall’ex stazione alla Cavallerizza: i cantieri che restano in stand by

L’emergenza sanitaria ha congelato i progetti di riqualificazione

L’ex stazione di Torino Porta Susa in piazza XVII Dicembre, il grattacielo Rai nella vicina via Cernaia e la Cavallerizza Reale di via Verdi. Sono i cantieri della città dal futuro incerto, in parte bloccati dall’emergenza sanitaria che da marzo ha messo in ginocchio il nostro Paese.

LA VECCHIA STAZIONE
La destinazione d’uso del vecchio immobile sarà a carattere turistico-ricettivo, commerciale e ristorazione. La storica stazione di Torino si trasformerà in un albergo per ragazzi in stile svedese. Nel futuro, stando a quanto è emerso fin ora, ci saranno camere di hotel dal design contemporaneo a prezzi accessibili per i più giovani, negozi e spazi di coworking. L’investimento di Vastint per completare la trasformazione si aggirerebbe intorno ai 15-18 milioni di euro. In passato il presidente della Circoscrizione 1, Massimo Guerrini, aveva chiesto di pensare un progetto più ampio per la zona di Porta Susa, in grado di inglobare anche un intervento sull’ex palazzo Rai.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo