Novità e riedizioni di best seller perfette per i regali di Natale
Rubriche Libri
IDEE SOTTO L’ALBERO. Novità e riedizioni di best seller perfette per i regali

Dalle riflessioni di Francesco al nuovo thriller di Grisham

Un libro sotto l’albero. Nulla di più classico. E infatti Natale riporta in libreria i grandi titoli dell’anno, molte edizioni tascabili di best seller, oltre a rianimare quelli che, provvisoriamente, erano usciti dalle classifiche, come “La ragazza del treno” di Paula Hawikins, da poco approdato al cinema. E poi Harry Potter, che continua a primeggiare nelle scelte di ragazzi e non solo.

Alcuni titoli, invece, sono freschi di uscita proprio in tempo per le feste. Ne abbiamo selezionati alcuni, per andare incontro a tutti i gusti. Si comincia da papa Francesco, con “È Natale tutti i giorni” (Piemme, 14 euro): ogni ferita chiede pazienza, ogni dolore cela una speranza, ogni bambino ha il volto dell’amore. Il senso del Natale attraverso un percorso di meditazione con passi scelti dal pontefice.

Più frivolo, decisamente, torna anche Fabio Volo con “A cosa servono i desideri” (Mondadori, 12 euro): «Nella prima parte racconto chi e cosa mi ha dato il coraggio di inseguire i miei sogni, ci sono frasi, citazioni, parti di libri che mi hanno aiutato. Amici invisibili che avevano la forza di raccontare i sentimenti e i turbamenti che avevo dentro e che non riuscivo a esprimere, non riuscivo a raccontare. La seconda parte del libro è fatta da domande. Domande alle quali a distanza di anni cerco di dare una risposta. È un libro interattivo, quasi un gioco».

Una commissione investigativa sull’operato dei giudici della Florida è al centro del nuovo romanzo di John GrishamL’informatore” (Mondadori, 22 euro), con l’investigatrice Lacy Stoltz alle prese con un avvocato radiato dall’albo tornato a lavorare con una nuova identità e che sostiene di sapere dell’esistenza di un giudice che ha rubato più soldi di tutti i giudici corrotti d’America messi insieme. Un caso che parte dalla costruzione di un grande casinò sulle terre dei nativi americani, con il sostegno della mafia locale. L’informatore pronto a rivelare tutto vuole molti soldi per parlare. E questo si traduce in un pericolo mortale anche per gli investigatori.

Infine, Bruno Vespa con “C’eravamo tanto amati”, classico volume sull’evoluzione del costume italiano (Rai Eri, 19,50) nell’ultimo secolo.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

News
Vinci TorinoCronaca 2023
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo