Alvaro Morata (foto depositphotos)
Sport
QUI JUVE

Dalla Spagna sicuri: «Intesa per Morata»

Allegri punta molto sullo spagnolo e su Dybala

Nel 2015 ci ha provato a vincere la Champions League schierando in attacco in finale a Berlino Morata, Tevez e Vidal sulla trequarti. Nel 2017, invece, a Cardiff c’erano Mandzukic, Higuain e Paulo Dybala sulla trequarti. Questa volta con tre dei sei elementi praticamente alla soglia della pensione (Mandzukic, Tevez e Higuain), Massimiliano Allegri proverà a ripartire in attacco mischiando le carte di quei due super attacchi, ripartendo da Alvaro Morata – decisivo con i suoi gol e le sue galoppate in quell’anno, specie con le due reti nella semifinale di andata e ritorno contro il Real Madrid – e da Paulo Dybala.

Specie per il primo, nelle ultime ore, sono arrivate novità sul suo futuro. Atletico Madrid (proprietaria del cartellino del calciatore) e Juventus stanno parlando di Morata già da qualche tempo, sotto suggerimento dell’allenatore livornese, di ritorno a casa Juventus. D’altronde Allegri lo ha sempre elogiato e ne ha sempre tessuto le lodi: «È micidiale – aveva detto di lui – soprattutto nelle partite secche». Poi sempre sullo spagnolo aveva aggiunto: «Morata è uno dei pochi giocatori al mondo che può giocare in qualsiasi di attacco».

Per questo Federico Cherubini ha spinto sull’acceleratore nelle ultime ore. la Juventus vorrebbe tenerlo ancora in prestito ma a cifre minori di quanto pattuito da Paratici la scorsa estate. Gli uomini mercato della Vecchia Signora, quindi, hanno provato a chiedere lo sconto senza riuscirci. Per questo, per tenerlo, la Juventus pagherà i 10 milioni pattuiti per il secondo anno di prestito, prima di riscattare il cartellino fra un anno versando 35 milioni. In Spagna, proprio a tal proposito, ne sono certi che l’affare si farà, anzi, si sta facendo e che l’annuncio potrebbe arrivare proprio prima dell’inizio dell’Europeo per la Spagna o durante la kermesse continentale.

Non solo Alvaro Morata dicevamo: Max Allegri punta forte su Paulo Dybala, nonostante le frizioni dell’ultima stagione “allegriana” sotto la Mole. Spostato quasi sulla linea della metà campo, l’argentino non riuscì mai a brillare, cosa che invece gli riuscì bene con lo sbarco in bianconero sotto la Mole di Maurizio Sarri. E dire che fino al ritorno di Allegri in panchina, il rinnovo di Dybala era congelato da mesi. Sempre Federico Cherubini, negli ultimi giorni, ha ripreso in contatti con l’entourage del calciatore. Dieci milioni più bonus l’offerta sul piatto: prendere o lasciare.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo