Una pista ciclabile
News
Approvata la graduatoria

Dalla Regione 800mila euro per la messa in sicurezza di piste e percorsi ciclo-pedonali

A Torino è previsto il completamento della connessione da Porta Susa a Porta Nuova. L’assessore Balocco: “Previsto nuovo bando per altri due milioni”

Uno stanziamento di 800mila euro per la messa in sicurezza di piste e percorsi ciclo-pedonali. E’ quanto deciso questa mattina, nella riunione di Giunta, su proposta dell’assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco. Approvata la graduatoria del bando per i progetti presentati dagli enti locali, che saranno finanziati con 796.000 euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture nell’ambito del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Il cofinanziamento è fissato nella misura massima del 50% del costo degli interventi. La restante quota è a carico del soggetto beneficiario finale del contributo.

LE CARATTERISTICHE DEGLI INTERVENTI PREMIATI
In particolare hanno ottenuto l’approvazione gli interventi che hanno proposto soluzioni di mobilità ciclo-pedonale funzionali alla costruzione di itinerari locali e sovralocali, garantendo la continuità di tracciato e la messa in sicurezza di un itinerario, privilegiando il raggiungimento di poli attrattori significativi per la collettività e portando all’eliminazione di rischi rilevanti, in particolare in quei luoghi dove si sono verificati incidenti con morti o feriti.

GLI OTTO PROGETTI FINANZIATI
Otto i progetti che hanno ottenuto il cofinanziamento sulla base della graduatoria definita dalla commissione regionale. Si tratta del Comune di Collegno (interventi per la messa in sicurezza di itinerari ciclopedonali lungo corso Francia); del Comune di Canelli (capofila), Canelli & Plus (Itinerari & percorsi luoghi Unesco sicuri); del Comune di Torino (messa in sicurezza e completamento percorsi ciclabili, completamento connessione da Porta Susa a Porta Nuova); del Comune di Cuneo (realizzazione di un tratto di pista ciclabile in Cuneo-corso Brunet di collegamento tra la rete esistente del viale degli Angeli e i tratti di corso Nizza e corso Giolitti).

LE OPERE NEGLI ALTRI COMUNI 
Il quinto progetto è dell’Unione del fossanese (capofila), opere di messa in sicurezza di due tratti dell’itinerario ciclabile provenzale in località piano Quinto nel Comune di Roccasparvera e sulla SP3 nel Comune di Sant’Albano Stura; sesto Comune di Novara, realizzazione di percorso ciclabile e sistemazione stradale di viale Galilei; settimo Comune di Domodossola, percorso ciclabile lungo via Sempione tra via Piave e via Cairoli; ottavo Comune di Vinovo, realizzazione nuova pista ciclabile lungo la SP 140 nel tratto da Villaggio I Cavalieri-Comune di Candiolo.

schema piste ciclabili finanziate

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo