Pecco Bagnaia (Depositphotos)
Sport
CHE ANNO SARÀ

Dalla F1 alla MotoGp: ecco tutte le date del 2023 motoristico

Il 2022 rimarrà nella storia per il successo di Pecco Bagnaia in MotoGp e per le Ferrari parzialmente ritrovate in F1. L’anno che è appena cominciato può riservarci ancora grandi emozioni, chissà, magari regalando agli appassionati di motorsport qualche soddisfazione in più. Sarà un anno ricco di emozioni: entrando più nel dettaglio per quanto concerne la F1, sulla carta il programma del Mondiale prevede 24 weekend, anche se attualmente dobbiamo contarne 23, vista la cancellazione del gran premio della Cina, a Shanghai, per motivi ormai tristemente noti, la pandemia. Gli organizzatori del Circus, comunque, hanno annunciato di prendere una decisione nelle prossime settimane per capire come occupare lo slot temporale del 14-16 aprile.

Intanto, rombo di motori nel weekend del 5 marzo: si parte da Sakhir (Bahrain), a seguire ci saranno Arabia Saudita, Australia e Azerbaijan, primo fine-settimana europeo, in cui ci sarà la prima Sprint Race del 2023. Format che quest’anno vedremo in sei luoghi diversi: Baku, Red Bull Ring (Austria), Spa-Francorchamps (Belgio), Losail (Qatar), Austin (Stati Uniti) e Interlagos (Brasile).

Le novità della prossima annata coincidono per lo più con l’arrivo del Gp di Las Vegas, collocato a novembre e destinato a corrersi di sabato, alle 22 ore locali quando in Italia saranno le 07 di domenica mattina. Il weekend in Nevada andrà da giovedì 16 a sabato 18 novembre, ma in Europa tutte le sessioni saranno di venerdì, sabato e domenica per effetto del fuso orario. Imola il 21 maggio e Monza il 21 settembre. Da non perdere, anche il Gp di Montecarlo, in programma il 28 maggio. Il pensiero va anche al Motomondiale che si preannuncia incredibile per l’abilità dei vari piloti. Sarà il calendario più corposo di sempre: 21 tappe, una in più rispetto al 2022. Ci sarà la Sprint Race in tutti i fine-settimana. Il weekend sarà organizzato con un venerdì caratterizzato da doppia sessione di libere tra la mattina e il pomeriggio, mentre il sabato con una terza sessione di libere con le qualifiche subito a seguire. Niente FP4 e la Sprint Race si terrà nel pomeriggio in base ai risultati ottenuti nelle qualifiche citate. La corsa in questione darà punti in ottica Mondiale, ma i risultati della gara del sabato non verranno utilizzati per comporre la griglia della domenica come in F1. Un qualcosa a cui i piloti della massima cilindrata dovranno abituarsi. Nel fine-settimana del 24-26 marzo si comincerà in Portogallo, mentre ci sarà l’ormai abituale chiusura dei giochi a Valencia (Spagna) il 24-26 novembre. Negli altri 19 round, spiccano le novità assolute del Kazakistan (7-9 luglio) e dall’India (22-24 settembre). In Italia i weekend previsti saranno due: dal 9 all’11 giugno si correrà al Mugello, mentre dall’8 al 10 settembre si affronterà la sfida di Misano. Sarà una grande stagione. Sarà una grande stagione per i motori.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo