Il Comune ha salvato la fermata della facoltà di Economia
News
IL PROGETTO

Dal primo dicembre cancellate 30 fermate e fino al 90% di corsie riservate per i tram

Il Gtt “salva” undici pensiline. Priorità semaforica per aumentare la velocità dei mezzi

Al via il taglio delle fermate dei tram. A partire dal primo dicembre verranno cancellate trenta pensiline (undici in meno del piano iniziale) su un totale di 453 fermate. Allo stesso tempo, Gtt lavora sulla priorità semaforica e per incrementare il numero delle corsie riservate ai propri mezzi.

«Le trenta fermate sospese – come le definiscono dal Gruppo torinese trasporti – sono state scelte in base ai seguenti criteri: distanza dalla fermata precedente e successiva (in alcuni casi di poco superiore ai cento metri), lontananza dai poli di interesse o di interscambio, numero di validazioni giornaliere». In un primo momento, il piano di soppressione prevedeva 41 tagli, ridotti poi a 30 dopo aver avviato un confronto con le Circoscrizioni e aver fatto nuovi rilievi. «Con questi interventi – fanno sapere da Gtt -. le fermate non distano più di 500 metri l’una dall’altra mediamente. Ciò significa che un utente per raggiungere una pensilina a scelta percorre al massimo 250 metri». Non resta da vedere come accoglieranno i viaggiatori il nuovo assetto delle fermate, che salva lo stop Montevideo di fronte alla facoltà di Economia e riduce da tre a due le cancellazioni in corso Belgio.

+++ CONTINUA A LEGGERE NEL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Giubileo - Casa funeraria
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo