icardi
News
LA POLEMICA

Dal caos dei tamponi al doppio dei ricoveri. Icardi sulla graticola

L’assessore alla Sanità si salva dalla sfiducia

Il campanello d’allarme definitivo lo fa suonare, quasi alla fine della seduta, Mauro Salizzoni. «Siamo vicini al punto di non ritorno, Torino rischia di conoscere l’emergenza che in primavera ha colpito Bergamo» tira dritto e non senza enfasi il consigliere del Pd che per anni è stato “re dei trapianti” alle Molinette. «Sono ancora nel giro e ho voluto verificare di persona la condizione negli ospedali. È drammatica» sottolinea, auspicando un vero lockdown per mantenere sotto controllo i contagi e prima di lasciare la replica all’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, protagonista per l’intera giornata del Consiglio di Palazzo Lascaris, dove si è “salvato” dalla mozione di sfiducia presentata dal Movimento 5 Stelle, rinviata di una settimana. «Stiamo definendo un protocollo per liberare gli ospedali dalle basse intensità di cura, altrimenti, non riusciremo a contrastare un crescente numero di contagi, che registriamo unitamente a una scarsa risposta della medicina territoriale» ribatte Icardi, rivendicando che «abbiamo fatto il possibile e stiamo assumendo quanto più personale possibile».

+++ CONTINUA A LEGGERE IL GIORNALE IN EDICOLA OGGI +++

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

banners
Precedente
Successivo
Precedente
Successivo