icardi
Sport
AFFARI O SCARTI?

Da Icardi a Martial: così la Juve cerca il bomber “low cost”

C’è un doppio piano sul quale si sta muovendo la Juventus per il mercato di gennaio: un cambio di uomini in campo ma anche dietro alle scrivanie della Continassa. A scricchiolare sotto Natale è anche la posizione di Federico Cherubini che secondo Calciomercato.com non ha convinto come nuovo Paratici. E allora quei contatti avviati da tempo con Cristiano Giuntoli, suo omologo nel Napoli con diversi colpi importanti nell’ultima gestione De Laurentiis potrebbero ora portare ad un accordo.

Toccherà a lui, uno dei più esperti uomini mercato insieme a Giovanni Carnevali che per ora (ma solo per ora) non si muove dal Sassuolo impostare la nuova Juventus? Un’ipotesi, come quella legata al nuovo centravanti di cui Max Allegri ha bisogno come il pane. In realtà ce l’avrebbe pure e si chiama Paulo Dybala, se l’argentino tornasse a giocare come punta vera senza andarsi a prendere palla nella sua metà campo.

Ma considerando che non lo sono né MorataKean, due indiziati a giugno per fare le valigie, è di nuovo partita la caccia. Un obiettivo reale e irrealizzabile, perché Dusan Vlahovic al momento costa troppo per le casse bianconere anche con un paio di cessioni eccellenti e remunerative a gennaio tipo quelle di McKennie, Arthur o Ramsey a gennaio. Meno la società spenderebbe per Mauro Icardi (55-60 milioni contro gli 80 del serbo) anche se l’ingaggio del signor Nara è decisamente alto anche per la Juve.

E allora rispuntano dure scarti della Premier come Martial e Aubameyang. Il primo lascerà di sicuro lo United, ma è una seconda punta e comunque ha già un accordo di massima con il Siviglia. Il secondo invece non ha ancora una destinazione chiara. Lo voleva il Barcellona che però ha messo a segno un bel colpo riportando in Spagna Ferran Torres dal Manchester City (la conferma è arrivata da Pep Guardiola. L’attaccante spagnolo, 22 anni non era una priorità per i Citizens e quindi sarà accontentato. Lo aveva cercato la Jucve un paio di anni fa e ancora due mesi fa, ma non se n’è fatto nulla.

Invece la nuova pista calda per la partenza di McKennie porta ad uno che lo conosce bene anche se come avversario. Nelle ultime ore infatti salgono le quotazioni del Tottenham di Antonio Conte che il prossimo mese dovrebbe “tagliare” giocatori come Dele Alli, Winks e Ndombele. Non costa meno di 30 milioni ma lo sanno tutti.

Condividi sui social:

Scopri inoltre...

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo